Migliori vogatori: classifica, opinioni e prezzi

Prima di decidere quale vogatore scegliere è – anche – importante mettere a confronto diverse offerte tra quelle (principali) che vengono proposte dal mercato. Poi, il primo passo, è quello di farti un’idea il più possibile completa di cosa propongono le migliori marche di vogatori presenti sul mercato e delle caratteristiche che differenziano i vari tipi e modelli di vogatori. Il secondo passo consiste nell’esaminare più in dettaglio le caratteristiche, i pregi, ed i difetti dei modelli che sono più adatti alle tue esigenze. Solo allora sarai pronto a scegliere quello che migliore per te.

Con tutti nuovi modelli che ogni anno arrivano sul mercato, non è sempre facile rimanere aggiornati su tutte le novità.

Per questa ragione ho fatto una pre-selezione dei migliori vogatori, di quelli che ritengo che oggi siano i più interessanti,

I migliori vogatori da usare a casa

Vogatore Kettler Favorite

  • Vogatore con resistenza idraulica.
  • Vogatore "entry level".


Acquista su Amazon.it La nostra recensione

In questa fascia «low cost», prevalgono i rematori a resistenza idraulica. In questa categoria (vogatori idraulici), il mio modello preferito di questa fascia di prezzo,  è il vogatore Favorit della Kettler. La qualità costruttiva di questa macchina è eccellente. Il suo telaio è realizzato in acciaio al carbonio che, senza che questo incida sul suo prezzo, lo rende resistente e stabile. La stessa accuratezza la si riscontra nella scelta dei materiali -resistenti al tempo ed all’usura – con cui sono fatti i due pistoni rotanti che sono collegati ai due remi. Il meccanismo di scorrimento del sedile, con dei cuscinetti sigillati che non richiedono manutenzione,  mi pare sia ben realizzato.

Vogatore Waterrower

  • Vogatore con resistenza ad acqua.
  • Seduta bassa.
  • In legno massiccio.
  • Realizzato con modalità semi-artigianali.
  • Ripiegabile verticalmente.
  • Molto stabile ma pesante.


Acquista su Amazon.it

WaterRower è una prestigiosa marca americana che realizza, tra gli altri, dei bellissimi vogatori ad acqua in legno massiccio. Si tratta di attrezzi che ben si prestano ad essere utilizzati in modo anche intenso ed in ambienti domestici.

RSX500 di Sportstech

Vogatore Sportstech RSX500

  • Vogatore con resistenza magnetica.
  • Ha un volano da 12 kg.
  • Dispone di una console molto ricca.
Acquista su Amazon.it La nostra recensione

Un vogatore magnetico di alta qualità, adatto a chi desideri farne un uso regolare per allenamenti di media – medio-alta intensità.

Model D di Concept2

  • Vogatore ad aria.
  • Sedile basso.
  • Adatto per allenamenti intensi.
  •  Stabile.
  • Durevole nel tempo.
  • Può essere diviso in due parti per occupare meno spazio quando non viene utilizzato.
Acquista su Amazon.it La nostra recensione

Il miglior vogatore professionale per qualità / prezzo. In questi ultimi anni, nel segmento dei vogatori di questa categoria, la concorrenza è salita tantissimo ed è diventata più agguerrita. Malgrado ciò, per molte ragioni, io personalmente continuo ad optare per il Modello D della Concept2: si tratta infatti di un vogatore realizzato con materiali di ottima qualità, progettato per un utilizzo intenso e frequente, che rappresenta un buon investimento per chi,  «portandoselo a casa»,  può fare degli esercizi intensi senza doversi recare in palestra.

I vantaggi di avere un vogatore a casa

Vediamo quali sono le ragioni per investire dei soldi su un vogatore per casa (domestic indoor rower, per usare un’espressione inglese).

  • convenienza. Nel caso tu fossi abbastanza fortunato da abitare vicino ad una palestra, per te non sarà un problema arrivarci per allenarti. Se però ci metti più di 15 minuti solo per raggiungere la palestra allo scopo di utilizzare un vogatore, allora ti è più conveniente acquistare un vogatore e fare a casa tua gli stessi esercizi che faresti in palestra.
  • costo economico. I soldi che mensilmente paghi alla palestra sono dei “soldi spesi” e basta; mentre se decidi di acquistare un vogatore tutto tuo, specie se di qualità, quei soldi costituiranno anche un’investimento economico (ma non solo economico).
  • disponibilità. Anche se preferisci il canottaggio fatto all’aria aperta, un remoergometro può essere un’alleato su cui fare affidamento per migliorare la tua condizione fisica, facendo la “stessa” attività fisica anche nel periodo invernale, o nelle ore notturne stando al coperto.
  • completezza degli esercizi. La vogata coinvolge oltre l’80% dei muscoli di una persona, e consente di fare un’ampia gamma di esercizi fisici.
  • effetti benefici. L’utilizzo di un vogatore -a casa, come pure in palestra – porta numerosi benefici effetti (sopratutto fisici, ma non solo fisici).
  • facilità d’uso. Tenendo presente qualche semplice regola , ed utilizzando un po’ di buon senso, è veramente difficile potersi infortunare utilizzando un vogatore.

L’aspetto finanziario

Quando si desidera acquistare un’attrezzo per il fitness, la prima cosa da considerare è la frequenza con cui pensa di poterlo utilizzare. Se desideri acquistare un vogatore che pensi di utilizzare per molto tempo ed in modo intenso, ma che non ti costi troppo, l’investimento migliore potrebbe essere quello spendere (magari anche un poco) di più per un vogatore «semplice»  purché sia di buona qualità,  piuttosto che spendere lo stesso prezzo per uno più sofisticato o più complesso, ma di minor qualità.

Considerata l’ampia gamma di prezzi che hanno questi attrezzi, il loro costo gioca un ruolo importante nel complicarci la vita nel sceglierli: si parte dai vogatori ad uso casalingo che costano poco più di cento euro, fino ad arrivare ai modelli per uso professionale (per palestre e centri di benessere) che costano anche migliaia di euro.

Ed è anche per questa ragione – per poterli meglio confrontare – che  ho realizzato questa guida, inserendo i vari modelli attualmente in commercio in diverse fasce di prezzo. Anche se potrebbe sembrare corretta la valutazione a sé stante di un prodotto, come quella che si può fare leggendo solo le schede dei singoli prodotti senza tener conto del costo, tuttavia la realtà non é sempre così. Per questa ragione ho ritenuto opportuno focalizzarmi anche sui prezzi dei singoli vogatori. Cercherò di sviluppare l’argomento in ordine logico. Se però tu già  lo conosci o se l’aspetto finanziario t’interessa relativamente, puoi anche passare direttamente alle singole offerte.

Come scegliere il vogatore

Prima di iniziare a guardarti intorno, devi sapere sapere che un vogatore viene generalmente valutato sulla base di sette diverse caratteristiche. Vediamo quali sono queste caratteristiche dei vogatori da dover considerare.

il sistema di resistenza

A differenza delle cyclette, che di solito funzionano solo con una resistenza magnetica, oppure ad attrito (solo in rari casi si trovano delle cyclette con la resistenze ad aria), i vogatori hanno una maggiore versatilità in tal senso, e consentono quindi anche maggiori opzioni: puoi scegliere a seconda delle tue disponibilità finanziarie, tra i vogatori che si avvalgono di una resistenza ad aria, di una ad acqua, di una resistenza magnetica oppure di una idraulica. La tipologia di resistenza di un vogatore costituisce il suo più importante elemento caratteristico distintivo. Esaminiamoli questi sistemi di resistenza.

  • Ad acqua. Quelli che hanno la resistenza ad acqua, vengono da molti considerati i vogatori che consentono una vogata maggiormente simile alla vogata su di una barca. Sono però anche quelli più pesanti e più costosi. Sono discretamente rumorosi, e richiedono una certa manutenzione. In compenso, hanno una resistenza alla vogata – basata appunto sull’attrito con l’acqua – la quale dipende dalla velocità di rotazione delle pale nel serbatoio. Questa può essere variata anche variando la quantità di liquido nel serbatoio. La WaterRower e la FirstFitness sono le marche leader nella produzione di vogatori ad acqua.
  • Ad aria. Poi troviamo i vogatori ad aria, che sono anch’essi discretamente rumorosi (il livello del loro rumore varia da modello a modello livello ma, in genere, è equiparabile a quello dei vogatori ad acqua). Offrono una buona simulazione di una vogata outdoor,  cioè di quella che si fa in acqua all’aperto. Rispetto a quelli ad acqua, hanno una gamma di prezzi più ampia, e vengono costruiti da molte più aziende. Spesso (ma non sempre) consentono la regolazione della resistenza da parte dell’utente. In alcuni casi, con qualche vogatore ad aria è anche possibile utilizzare l’aria prodotta dal loro volano per una ventilazione del soggetto che li utilizza. In questa categoria di vogatori, troviamo i classici vogatori della Concept2 e della DKN.
  • Magnetici. Ci sono quindi i vogatori magnetici Sono molto silenziosi; sono dotati di una resistenza pre-impostabile dall’utente (ma, comunque, non variabile con la velocità); non richiedono manutenzioni. L’intensità della vogata con questo tipo di attrezzo è proporzionale all’inerzia del suo volano. Quanto a dimensioni, generalmente quelli magnetici sono più piccoli di quelli ad aria e ad acqua, ma sono più grandi di quelli col pistone idraulico. In questa categoria di  vogatori, troviamo i classici vogatori prodotti dalla Kettler.
  • A resistenza idraulica. Salvo rare eccezioni, i vogatori con resistenza idraulica hanno dei costi d’acquisto più bassi rispetto a quelli delle tipologie precedenti. Spesso costituiscono una scelta obbligata per chi ha dei problemi di spazio, perché non hanno un volano ed un ventilatore e possono perciò occupare uno spazio molto più ridotto. Sono anche discretamente leggeri. Per contro, hanno dei remi la cui posizione fissa potrebbe non consentire un coordinamento dei movimenti altrettanto buono come quelli con i vogatori precedenti. Tutto questo comporta una simulazione poco realistica di una vogata in barca. Inoltre, non sono vogatori molto adatti nel caso si voglia fare allenamenti intensi. In ragione della loro struttura meccanica e perché, scaldandosi, il fluido all’interno dei pistoni riduce la sua viscosità, cala anche la resistenza necessaria a comprimerlo, ovvero la resistenza alla palata. Questa tipologia di vogatori ha una maggiore necessità di manutenzioni rispetto alle precedenti tipologie. Tra questi vogatori, meritano di essere ricordati quelli della Kettler, in particolare il suo modello Favorit (un modello entry level) ed il suo modello Kadett

altre funzioni, opzioni, ed altre caratteristiche utili

Prima dell’acquisto, é opportuno che tu consideri anche alcune possibili funzioni ed altri possibili elementi relativi al vogatore. Vediamole assieme queste funzioni, possibili opzioni, caratteristiche utili.

  • le funzionalità delle console di visualizzazione. La stragrande maggioranza dei vogatori moderni dispone di una console di visualizzazione. Tuttavia, proprio come accade con le console che si possono trovare sulle biciclette da camera, sulle ellittiche e sui tapis roulant, anche tra i vogatori c’è una notevole differenza tra quello che è in grado di offrire una console da cento euro, rispetto a quello che consente la console PM5 di un Model D della Concept2. Nelle valutazioni, come già detto, prima che sulle caratteristiche e sulle funzioni del vogatore, devi avere bene in mente a cosa ti serve in particolare, e  come tu intendi allenarti, e questo perché le funzioni base di ogni console hanno prevedono, la misurazione del numero delle vogate, del tempo di utilizzo, della velocità, e la stima del tempo necessario per percorrere 500 metri. Dopodiché, a seconda dei tipi di allenamento che vuoi fare, potrebbero esserti utili anche altre funzioni, come ad esempio, -la rilevazione del battito cardiaco, la simulazione di una gara  in competizione virtuale con altri vogatori o col computer; -la possibilità di “esportare” i dati rilevati ed accedervi tramite una piattaforma online; -la possibilità di scegliere diversi programmi di allenamento personalizzabili. Alcuni vogatori, come il Kettler Favorit, ti danno l’opportunità di lavorare per obiettivi di fitness, ovvero ti danno la possibilità d’impostare una distanza di “destinazione” o una durata dell’allenamento, e di indicarti quindi in tempo reale quanto ti manca per raggiungere l’obiettivo prefissato.
  • la possibilità d’accesso a delle comunità di vogatori sportivi. Anche la possibilità di allenarsi «virtualmente» in compagnia d’altri, di sentirsi parte di una comunità, di avere un gruppo di persone a cui chiedere un parere od un consiglio, sono degli aspetti da non sottovalutare. Esistono vari studi scientifici che dimostrano l’importanza del gruppo nel consentire di migliorare le proprie prestazioni sportive (quanto a realtà virtuale, va detto che in questi anni molte grosse aziende, a partire da Facebook, stanno investendo milioni di dollari all’anno scommettendo in questa direzione). Nel campo dei vogatori, ci sono alcune aziende produttrici (Concept2 in primis) che, più di altre stanno innovando ed investendo in tal senso. Perciò, se ami questa attività sportiva, non trascurare i questi primi timidi segnali: potrebbero essere una porta sul futuro dell’ indoro roving.
  • l’adattabilità del vogatore alla corporatura di chi lo utilizza. Rispetto alle classiche cyclette che consentono numerose regolazioni per meglio adattarsi alla postura ed alla corporatura dell’utilizzatore, i vogatori non offrono altrettante possibilità. Alcuni hanno i poggiapiedi regolabili, ma questo è tutto. Diventa quindi essenziale – soprattutto se la tua corporatura non è nella media – che tu scelga subito il modello più adatto per te. A questo riguardo, per prima cosa va detto che la lunghezza della corsa della rotaia dovrà essere sufficiente a permetterti di allungare completamente le gambe senza che il carrello giunga al finecorsa. Poi, se tu pesi più di un quintale, è bene che verifichi che la portata del vogatore sia maggiore di quella del tuo peso. Ed infine, se avessi delle difficoltà a piegarti, è meglio che ti orienti subito verso i vogatori col sedile alto: un sedile che misuri 45-50 centimetri di altezza.
  • il tipo di maniglie / di remi. Le maniglia o le impugnature dei due remi, rappresentano i punti di contatto tra l’atleta ed il vogatore che maggiormente vengono sollecitati. Tenuto conto che stiamo parlando (sempre) di vogatori, i sistemi con la barra con maniglie, ed i sistemi coi remi, sono molto diversi tra di loro non solo a livello meccanico, ma anche per il tipo di coordinamento, di sforzo, e di movimento che permettono / richiedono all’utilizzatore. Vediamoli questi due sistemi.
    • Barra con maniglie. Se sei orientato verso dei modelli al top di gamma, non hai scelte perché tutti hanno delle maniglie: infatti, i  vogatori ad acqua, quelli ad aria e quelli magnetici sono dotati esclusivamente di una barra di trazione unica con le due maniglie.
    • Remi. Quando scegli un’attrezzo a remi indipendenti, scegli conseguentemente un sistema a resistenza idraulica.
  • il comfort della vogata. Parlando di comfort, la cosa a cui devi prestare maggiore attenzione è la barra di trazione. E’ importante che  questa non possa danneggiare le tue mani con l’uso prolungato. Molti vogatori  hanno le manopole in gomma. Se non le avessero, procurati dei guanti, oppure procurati un paio di manopole, come le manopole Oarsome, che sono in grado di prevenire le escoriazioni alle mani e di assorbire parte dello shock fisico.
  • il peso dell’attrezzo, il peso dell’atleta e la possibilità di stoccaggio. Per effetto di un baricentro basso, la maggior parte dei vogatori supporta pesi delle persone che ci stanno sopra anche elevati.
    • Peso degli utilizzatori. In genere, se pesi fino a 130 chili non dovresti avere difficoltà a scegliere il tuo vogatore;al di sopra potresti doverti orientare verso modelli di fascia medio alta, più robusti.
    • Peso dei vogatori. Per quanto attiene al peso dei vogatori, i più leggeri (pesano dai 2o kg in su) sono quelli a resistenza idraulica, e molto spesso, quando non vengono utilizzati si possono tenere sotto un letto. Gli altri, specialmente quelli ad acqua che sono i più pesanti, possono arrivare a pesare anche oltre i 55  chili. In genere, un maggior peso garantisce una migliore vogata, una buona stabilità, ed è una maggiore durata. Se hai in programma degli allenamenti intensi, ti consiglio (tenuto conto delle condizioni che la tua abitazione può permetterti) di prendere il vogatore che pesa maggiormente.
    • Quando non utilizzi il vogatore. Alcuni recenti modelli offrono soluzioni ” intelligenti”, che consentono anche al remoergonometro/vogatore più pesante di essere facilmente trasportabile e facilmente riponibile ed in grado di occupare uno spazio relativamente ridotto. Molto interessanti sono le soluzioni proposte da DNK, con il modello R-400, e dalla WaterRower.

Marche di vogatori

Se sei intenzionato ad acquistare un vogatore avrai certamente avuto modo di constatare che – a parità di tipologia e funzioni – la marca (o brand) gioca un ruolo determinante a caratterizzare lo stesso. Com’è noto, la marca è l’identità di un’azienda o di un prodotto così come viene percepita dal pubblico: una caratteristica intangibile che può fare la differenza anche quando si tratta di trovare un prodotto che sia in linea con tuoi obiettivi sportivi.

Proviamo quindi ad esaminare, una per una, quali sono attualmente le migliori marche di vogatori. Ognuna di queste marche ha prodotti costruiti secondo proprie tecnologie ed ha una solida reputazione ed è appunto questa reputazione che potrà essere un rilevante valore aggiunto nel tuo processo decisionale, specialmente se non sei un tecnico.

Concept2

La ditta Concept2, con sede nel Vermont (Stati Uniti) è nata nel 1976 dall’idea di due fratelli. La Concept2 è la marca leader indiscussa del mondo del canottaggio indoor ad aria. Ha una storia produttiva di circa quarant’anni supportata da una reputazione praticamente impeccabile. A questa marca si affidano i clienti professionali -in genere palestre e gruppi sportivi. Se hai iniziato a vogare in un luogo pubblico, è molto probabile che il vogatore che hai provato sia della Concept2. Ma i vogatori Concept2 sono ottimi anche per l’impiego in una piccola palestra casalinga.

In conclusione, che tu cerchi un prodotto d’elite, in grado di durare tanti anni senza bisogno di manutenzione «straordinaria», allora un vogatore Concept2 ti andrà benissimo. Ho personalmente sentito parlar molto bene anche del loro servizio clienti.

WaterRower

La WaterRower è una ditta americana che ha mosso i suoi primi passi nel 1988. Personalmente trovo che i vogatori WaterRower siano tra quelli più belli sul piano estetico e se, anche a te, piacciono gli oggetti in legno massiccio, sicuramente sono i primi vogatori che hai preso in considerazione. Proprio grazie al questo loro look, i vogatori WaterRower contano nel mondo molti «fanatici».

La WaterRower é stata la prima ad utilizzare l’acqua per azionare il meccanismo della resistenza nei vogatori, cosa che conferisce ai suoi prodotti quel tipico rumore di fruscio riconoscibile ovunque. Oggi la WaterRower produce una grande varietà di vogatori, sia ad uso casalinghi che ad uso professionale in legno, ma anche in metallo. La WaterRower è nota principalmente per costruire vogatori robusti, capaci di lavorare per anni senza problemi. I suoi vogatori hanno però il difetto di essere abbastanza pesanti (oltre i 40 chili con il serbatoio d’acqua carico). Sono anche piuttosto costosi. Alcuni modelli possono essere piegati in verticale per poi essere riposti in poco spazio.

Kettler

La tedesca Kettler opera sin dal 1949, quindi il marchio Kettler è uno dei marchi europei più noti nel ambito del home fitness e non solo. Questa casa costruisce la maggior parte dei propri vogatori in Germania. Oltre ai vogatori, produce anche tapis roulant e cyclette. Questa azienda si è costruita una buona reputazione, soprattutto grazie ad un’ottima qualità del servizio in tutto il mondo. Non costruisce i suoi modelli tanto per stupire con funzioni o caratteristiche di poco conto. Li fa perché durino a lungo nel tempo e siano caratterizzati da un’alta affidabilità. Puoi considerare la Kettler come la BMW degli attrezzi per l’home fitness!

Toorx

Veniamo ora ai vogatori col marchio Toorx. Toorx è il marchio che ha lanciato, con forza, nel mondo dell’home fitness l’italiana Garlando. Toorx é un marchio conosciuto come sinonimo d’innovazione tecnologica e professionalità. Il «segreto» dei suoi vogatori? Essere semplici ed adatti a tutti, anche come costi.

Technogym

Fondata nel 1983 da Nerio Alessandri a soli 22 anni, nel garage di casa sua a Cesena, oggi è un’azienda leader nel mondo degli attrezzi per lo sport. Una vera storia di successo che l’ha portata a costruire dei centri benessere in tutto il mondo: vanta ben 14 filiali in Europa, Stati Uniti, Asia, Medio Oriente, Australia e Sud America. La Technogym è un marchio famoso e lo si trova molto frequentemente nelle palestre, negli hotel, nei centri medici. Ma è anche molto conosciuto nel settore dell’home fitness.

Vogatori economici

Chi è appassionato di sport ed ha delle disponibilità economiche, ha il sacrosanto diritto di acquistare vogatori o altri attrezzi per il fitness anche spendendo migliaia di euro. Ciò non significa però che chi non ha le stesse disponibilità, debba privarsi dei benefici che può comportare un buon allenamento vogando.

La questione del costo dei vogatori

In commercio si trovano tanti vogatori economici che costano meno di 400 euro, e che possono soddisfare le più comuni esigenze degli atleti amatoriali, di tutti quelli che desiderano tenersi in forma, o di quelli che vogliano dimagrire.

Certo, i vogatori economici non si possono paragonare in tutto e per tutto ai vogatori professionali (venduti a 1.000 – 2.000 euro).

A qualcosa bisogna pur rinunciare –ma ripeto- ci sono degli ottimi attrezzi per il fitness anche a buon prezzo. Quello che conta però é,

  • che vogatori ci permettono di fare degli allenamenti efficaci, con dei risultati significativi in un breve periodo di tempo.
  • che diversi studi hanno dimostrato che allenarsi col vogatore attiva oltre l’80% dei muscoli del nostro corpo;
  • che si tratta di una percentuale talmente alta che, se avevi dei dubbi circa l’acquisto online di un vogatore, ora non dovresti averne più.

Se stai pensando ad un vogatore economico, devi solamente fare attenzione ad alcune sue funzionalità.Vediamo  allora di scoprire quale potrebbe essere il miglior vogatore economico, cioè quello più adatto alle tue specifiche necessità.

Gli elementi tecnici da prendere in considerazione

il tipo di resistenza

La fatica è l’unico modo per migliorare la nostra forma fisica, per rinforzare l’apparato cardiocircolatorio e per stimolare il metabolismo.

Per farti fare fatica, un vogatore deve opporre una resistenza ai movimenti che fai. Questa sua resistenza può essere ottenuta per mezzo,

  • di una o più molle / fili elastici,
  • di un magnete,
  • di un freno meccanico,
  • di uno o più pistoni idraulici
  • di una ventola ad aria, oppure di un’elica che si muove in una tanica d’acqua.

Ognuno di questi sistemi di resistenza ha i suoi pregi ed i suoi difetti.

Se cerchi un vogatore economico da meno di 300 euro, la tua scelta è limitata, ai vogatori a molla, a quelli con pistone idraulico, o a quelli col magnete.

Infatti a questi prezzi difficilmente potrai trovare trovare un vogatore ad aria. Di uno ad acqua neppure parlarne.

il materiale con cui è fatto il telaio

Il telaio del vogatore può essere realizzato in acciaio inossidabile, in alluminio, o in legno duro.

Il telaio in alluminio è più facile da spostare, ma quello in acciaio è più duraturo e meglio si presta ad un utilizzo intenso, e per le persone pesanti.

Il telaio in legno è esteticamente più piacevole, assorbe meglio le vibrazioni, e ci consente una vogata meno secca: ma, se devi orientarti su dei vogatori economici, scordati i vogatori in legno.

la console

La maggior parte dei vogatori ha una console che permette di monitorare le calorie bruciate, il tempo trascorso vogando, ed alcune altre funzioni-base.

I modelli di fascia alta hanno anche delle funzioni più complesse, che però non sono sempre indispensabili.

Se hai un budget contenuto, non devi lasciarti tentare dalle funzioni avanzate. Focalizzati prima di tutto sulla parte meccanica, sul tipo di resistenza, e sui materiali con cui è realizzato il telaio.

la portata massima

Tutti i vogatori hanno un limite massimo di peso che possono sopportare.

Se sei di corporatura normale, puoi stare tranquillo che qualsiasi vogatore potrà sostenere il peso del tuo corpo.

Se sei particolarmente grosso o alto, ti consiglio invece di controllare che il vogatore sia in grado di supportare il tuo peso.

le dimensioni dell’attrezzo e la possibilità di ripiegarlo

Quali dimensioni ?  Prima di acquistare un attrezzo di questo tipo vedi di misurare lo spazio che hai disponibile a casa tua per assicurarti che il vogatore che ti interessa ci possa stare.

Poi, verifica anche di poterlo utilizzato con tranquillità e di poterlo riporre comodamente.

A questo punto, dovresti essere in grado di districarti tra le varie offerte di vogatori.

Se avessi bisogno di ulteriori chiarimenti e delucidazioni non scoraggiarti: ho scritto altri articoli sui vogatori in cui puoi trovare altre informazioni o dettagli che potresti voler conoscere prima di procedere all’acquisto.

I migliori vogatori economici attualmente sul mercato

Fatta questa rapidissima panoramica sulle caratteristiche tecniche dei vogatori economici in generale, cerchiamo di scoprire quale potrebbe essere il migliore vogatore economico sul mercato relativamente alle tue esigenze.

Vogatore Kettler Kadett

Kettler Kadett Vogatore Rower

Il Kadett dell’azienda familiare tedesca Kettler, è un vogatore che è più o meno alla portata di tutte le tasche.

E’ l’ideale per chi vuole fare i primi passi col vogatore o, comunque per chi non vuol fare degli allenamenti troppo intensi.

Ciò che lo caratterizza è il suo sistema di vogata basato sull’apertura laterale, possibile grazie a due pistoni, uno per ciascun remo.

La resistenza del vogatore può essere variata manualmente intervenendo sulle due valvole presenti nei due pistoni. Ciò ci permette di scegliere tra ben dodici diversi livelli di resistenza.

La console di cui è dotato il Kettler Kadett ci permette di visualizzare la velocità di vogata, la potenza generata (Watt), la distanza percorsa e del tempo di allenamento trascorso.

Su questo vogatore gli allenamenti possono essere focalizzati sugli obiettivi,

  • della distanza da percorrere,
  • dei tempi delle prestazioni,
  •  dell’intensità d’esecuzione degli esercizi.
  • L’ottimo sistema elettronico di questo vogatore è completato da un sistema di lettura dei dati cardiaci attraverso una clip da applicare all’orecchio (clip inclusa nella confezione d’acquisto), o attraverso una qualsiasi fascia toracica compatibile (fascia non inclusa nella confezione d’acquisto).

Le sue dimensioni sono molto più contenute rispetto a quelle di un vogatore magnetico, o di uno ad aria o ad acqua. Una volta chiuso, diventa piccolo e facilmente riponibile.

Se vivi in ambienti con poco spazio e cerchi un vogatore economico, il vogatore Kettler Kadett potrebbe fare al caso tuo.

V-fit Tornado Air

V-Fit Tornado Air, Vogatore

Tra tutti i vogatori che stiamo illustrando, il vogatore V-fit Tornado Air è l’unico che è dotato di una resistenza ad aria: un tipo di resistenza che di solito hanno solo i modelli di fascia superiore.

La particolarità di questo sistema di frenatura è che la forza che oppone all’azione dell’utilizzatore è proporzionale alla forza che viene esercitata (e quindi la sua resistenza non è costante come accade nei sistemi idraulici o a molle).

La resistenza ad aria consente quindi una buona simulazione della vogata in acqua.

La lunghezza del binario centrale del vogatore V-fit è sufficiente a consentirne il suo utilizzo anche alle persone alte fino ad un metro e novanta.

La barra su cui scorre il sedile è rigida e stabile, anche se l’attrezzo viene utilizzato con una certa foga.

Il display della console del vogatore è in gradi di evidenziare,

  • il numero totale di vogate effettuate,
  • il numero di vogate eseguite,
  • -le calorie bruciate,
  • la durata dell’allenamento,
  • la distanza coperta e la velocità tenuta.

Il display si attiva in modo automatico col movimento, e si spegne dopo qualche minuto di standby.

Quando non viene utilizzato, il vogatore può essere ripiegato e riposto verticalmente.

Il V-fit Tornato è il vogatore economico adatto a chi vuol fare degli allenamenti intensi e, allo stesso tempo, vuole una buona simulazione della vogata in acqua.

Body Sculpture BR3010

Body Sculpture BR3010, Vogatore Multifunzione

Il  Body Sculpture BR3010 è un vogatore economico per l’home fitness che, oltre alla semplice vogata, ci consente di fare un’ampia gamma di esercizi.

A differenza però degli altri vogatori che illustriamo, il Body Sculpture BR3010 non ha un volano ad aria, o idraulico od a pistoni, ma ha un volano a cavi elastici.

Si tratta di un sistema abbastanza originale, unico anche tra i vogatori economici.

E’ dotato di una console che monitora le funzioni principali.

Essendo pieghevole, si ripone con facilità dopo l’utilizzo.

Questo vogatore è particolarmente indicato per chi desidera un attrezzo per l’home fitness più completo di un “semplice”: che vuole quindi un vogatore che sia un po’ più simile ad una panca multifunzione.

Per concludere

Non vi è alcuna necessità di acquistare attrezzature per il fitness costose quando si possono trovare anche degli attrezzi più economici che possono darci quasi le stesse prestazioni, e che ci possono aiutare a stare in forma eseguendo i nostri esercizi preferiti.

In questo articolo ho presentato quelli che, in rapporto alla loro qualità, sono secondo me sono i migliori vogatori economici.

Ho voluto darti qualche idea per aiutarti a trarre le tue conclusioni su quello che potrebbe essere il vogatore più adatto alle tue esigenze.

E ricordati, il tuo benessere non ha prezzo: non farti spaventare da qualche euro in più od in meno, quando c’è di mezzo la salute!

Glossario indoor rowing

  • Ergometro – Ergometro (genericamente) è quell’apparecchio che misura il lavoro fisico svolto. In campo, sportivo viene chiamato ergometro un’attrezzo che simula un’allenamento e che misura il lavoro compiuto.  I vogatori sono spesso chiamati anche remoergometri.
  • Tempo intermedio –  E’ il tempo di percorrenza di 500 metri, ed è un dei parametri utilizzati su alcune console di visualizzazione che può essere utilizzato come punto di riferimento per il calcolo della distanza percorsa o del tempo trascorso.
  • Outrigger -Si tratta della caratteristica canoa polinesiana, dotata di un galleggiante laterale detto bilanciere, il quale è collegato allo scafo da delle traverse.
  • Damper – E’un termine che ha guadagnato la notorietà grazie alla Concept2. Il damper è una chiusura a leva, posta sul lato del carter del volano, che determina quanta aria viene aspirata nel carter stesso. All’atto pratico, grazie al camper può essere regolata la resistenza del vogatore.

Disponibilità e prezzo aggiornati al: 2023-02-08 at 15:40