Dimagrire col tapis roulant: calorie consumate e consigli

Il tapis roulant è un attrezzo ginnico con una pedana che scorre automaticamente e che viene usato per allenarsi camminando o correndo.
E' utile anche a chi vuole dimagrire.

Il vantaggi dell’utilizzare un tapis roulant

La locuzione tapis roulant – che tradotta letteralmente dal francese significa tappeto rotolante – si riferisce ad un attrezzo ginnico elettronico con una pedana che scorre automaticamente e che viene usato per allenarsi correndo.

E’ facile da usare

Si tratta di un’attrezzo facile da utilizzare anche da parte (solo per fare alcuni esempi) di principianti non abituati all’attività fisica, da parte di persone mature inattive anche da molto tempo, da chi di recente ha subito un infortunio.

E’ comodo

Sul tapis roulant, si può camminare, correre o fare jogging anche a casa propria, comodamente ed a qualsiasi ora.

Ha un basso impatto sulle articolazioni

Allenarsi su un tapis roulant è particolarmente indicato in ragione delle minori sollecitazioni che si hanno a livello articolare rispetto a quando si corre o si cammina su delle superfici dure come l’asfalto ed il cemento.

Giova a bruciare delle calorie e ad aumentare il metabolismo

Chi fosse in leggero o in sostenuto sovrappeso e volesse dimagrire facendo (con costanza) dell’attività fisica, impiegando un tapis roulant

  • ha la certezza di bruciare molte calorie,
  • ha una ragionevole possibilità di raggiungere almeno in parte gli obiettivi sperati

Il suo utilizzo costituisce un modo molto efficace per aumentare il consumo metabolico e le calorie bruciate:

  • se viene combinato con una dieta equilibrata ed ipocalorica, le sessioni d’allenamento sul tapis produrranno una decisa perdita di peso corporeo
  • e, di riflesso, anche una riduzione dei rischi di patologie cardiovascolari.
Sport per dimagrire - Dimagrire con il tapis roulant
Sport per dimagrire – Dimagrire con il tapis roulant

Alcune opinioni da sfatare

Erroneamente viene da molti ritenuto un attrezzo utile solo a riscaldarsi prima di una seduta di bodybuilding o di un’altra attività aerobica impegnativa.

Ma non è cosi: chi vuole bruciare calorie in modo semplice ed efficace, trova nel tapis roulant un utile «alleato» per ottenere quanto desiderato.

Quante calorie si bruciano sul tapis roulant

Se hai deciso di dimagrire, il tapis roulant sarà indiscutibilmente un valido aiuto per bruciare più calorie. Ecco per quali ragioni ed in che modo.

calorie per chilometro percorso

Una persona normale mediamente brucia circa 60-70 calorie per ogni chilometro percorso.

Ad ogni modo, tanto più elevato è il peso dell’utilizzatore, tanto più (a parità di condizioni) aumenteranno le calorie bruciate.  

  • Una persona di 55 kg che, per esempio, si alleni per 30 minuti ad un passo piuttosto lento – corrispondente ad una velocità di  5,5 km all’ora – brucerà circa 120 calorie.
  • Mentre una persona del peso di 80 kg, brucerà circa 178 calorie.

pendenza del nastro e calorie bruciate

E’ intuitivo il fatto che l’aumento della durata delle sessioni aumenti anche il consumo di calorie.

La stessa cosa avviene aumentando l’inclinazione / pendenza del nastro del “tappeto rotolante”.

Facciamo un esempio per meglio rendere l’idea: una persona con peso di 97 kg, in un’ora consuma,

  • circa 450 calorie, correndo su una pendenza dello 0,750% c.a.;
  • circa 1000 calorie, correndo su una pendenza del 5% c.a.;
  • circa 1300 calorie, correndo su una pendenza del 15% c.a..

Per perdere del peso in modo corretto non basta tuttavia bruciare solo delle calorie, ma occorre anche abbinare all’allenamento (sul tapis roulant nello specifico) anche un corretto regime alimentare.

Se poi il soggetto interessato dovesse avere un sovrappeso accentuato, o un’età che superi i 40 anni, oppure  patologie cardiovascolari, occorre che prima senta il suo medico.

Consigli per utilizzare un tapis roulant in modo proficuo

Tapis roulant. Marca: Kettler. Lo puoi acquistare su Amazon.it

Primo mese

Come primo approccio, per iniziare ad allenarsi sul tapis roulant sono consigliate 3/4 sessioni a settimana, ciascuna di 20 minuti, ad una velocità di 5,5 km all’ora, e con una pendenza della pedana dell’1%.

Secondo mese

Dopo il primo mese, si può aumentare la velocità a 8 km all’ora per i primi 15 minuti e, per i restanti 5, ritornare ai 5,5 km/ora.

Mesi successivi

Al termine del secondo mese, si può  arrivare a fare 30 minuti di allenamento complessivamente, anche aumentando gradatamente, in relazione alle reazioni del, la velocità degli esercizi e  l’inclinazione della pedana.

Frequenza cardiaca

Per dimagrire con un tapis roulant, tra i vari programmi predisposti per variare la velocità di funzionamento che sono disponibili sull’attrezzo,  cercate di impostate quello che vi consente di mantenere la frequenza cardiaca costante tra l’80 e il 90% della vostra frequenza massima.

Recenti studi hanno stabilito che un calcolo abbastanza accurato della propria frequenza cardiaca massima potrebbe essere il seguente:

frequenza cardiaca massima = 205.8 – (0.685 × età). [1]

Per concludere va inoltre precisato che la perdita di peso è più veloce quando si varia la tipologia dell’allenamento che si fa su questo tappeto: alternare ad una seduta di corsa intensa una di jogging è molto efficace, giova oltretutto anche a tenere alto il livello motivazionale.

Alcuni suggerimenti utili

Abbigliamento

Le scarpe hanno un ruolo importante nell’allenamento su di un tapis roulant: sono da preferire i modelli che hanno delle suole adatte al running.

A parte ciò, è opportuno non correre mai a piedi nudi, ed è raccomandabile indossare un abbigliamento sportivo adatto per il fitness.

Stretching

Iniziate ad allenarvi sul tapis roulant dopo aver fatto circa 10 minuti di stretching, e poi altri 5 minuti di esercizi di riscaldamento sullo stesso.

Solo dopo incominciate con un allenamento più intenso. E bene ripetere la stessa sequenza anche al termine dell’allenamento.

Barre laterali

Anche se qualcuno lo consiglia, è meglio non abituarsi ad utilizzare come un appoggio o come un ausilio, le barre laterali o frontali (questo vale per in quei tapis roulant che ne sono dotati) perché in tal modo si possono bruciare più calorie e si può migliorare il coordinamento dell’intero corpo.

Riferimenti bibliografici

[1] The Surprising History of the “HRmax=220-age” Equation, Robert A. Robergs e Roberto Landwehr, Journal of Exercise Physiology Volume 5 Numero 2 Maggio 2002

BFC
Sono un appassionato lettore e ricercatore e credo nell’immensa potenzialità che la rete offre di condividere informazioni e conoscenze che possano direttamente o indirettamente migliorare il benessere dell’uomo.
Hai appena letto: Torna alla pagina principale