Septum piercing

Il septum piercing: quanto costa? fa male? come viene fatto?

Che cos'è il septum piercing? Come viene fatto? Fa male? Se ti stai facendo tutte queste domande sei arrivata sulla pagina giusta, perchè qui troverai alcune informazioni che ti potranno essere utili.

Cos’é il septum piercing

La parola piercing deriva dall’inglese «to pierce» e significa forare. La parola inglese septum, in italiano significa setto. Quindi, letteralmente septun piercing significa foro al setto nasale. In pratica, il septum piercing consiste nel forare delle  parti superficiali del corpo al fine do potervi introdurre degli oggetti di metallo o pietre a scopo rituale od ornamentale. Ritrovamenti storici fanno desumere che questa pratica risalga fino all’epoca preistorica.

Le zone maggiormente interessate al piercing sono la narice, il setto nasale, il lobo dell’orecchio, il sopracciglio, il  labbro, la lingua, il capezzolo, l’ombelico e gli organi genitali.

Nel septum piercing, nel foro – ottenuto non dalla perforazione del setto nasale vero e proprio, ma dalla perforazione della membrana che collega la parte carnosa cutanea del naso ed il setto nasale – viene inserito un apposito anello in materiale anallergico.

Perché si fa un septum piercing

Ultimamente il septum piercing è diventato sempre più popolare. Negli anni novanta pochissimi ragazzi se lo facevano, ma oggi è molto comune vedere in strada tanti che lo portano con indifferenza. Come mai questo cambiamento? E’ semplicemente una questione di moda! Attenzione però che quello che andava di moda ieri, non necessariamente va di moda oggi, e che quello che è popolare oggi potrebbe non esserlo domani.

Ad ogni modo, il septum piercing ha una sua qualità che non ha nessun altro tipo di piercing ha. Infatti,

  • può essere ben visibile, dal momento che sta lì al centro della faccia,
  • ma nascondendolo dentro il naso può essere anche invisibile,
  • insomma, è come assicurarsi una doppia personalità con un semplice accessorio,
  • anche perché puoi andare in giro con un anellino sottile che ti darà un’aria delicata
  • oppure puoi rimarcare la tua faccia tosta con un anello più grosso.

Un altro pregio del septum piercing è che si adatta alla forma del viso di tutte le persone: non devi avere nessuna particolare predisposizione, questo piercing non stona quale che sia la misura o la forma del tuo naso.

Come viene fatto un septum piercing

Per poter “indossare” un septum piercing è necessario utilizzare un ago che passi attraverso la cosiddetta parte molle esistente tra la narice destra e quella sinistra.

All’interno del naso, questa parete divisoria non è uguale per tutti: alcune persone per esempio hanno solo cartilagine.

In questo caso, dovresti prepararti al fatto che sentirai più dolore in questa operazione.
Septum piercing
Nelle prossimi paragrafi parleremo del dolore che si prova a farsi trafiggere il naso, ma anche della necessaire cure post operazione.

Il dolore nel septum piercing

Come ti dicevo, quando viene bucato il setto nasale, il grado di dolore varia enormemente da persona a persona.

Se viene perforata la parte molle, non corri il pericolo di soffrire le pene dell’inferno, in quanto questa operazione sarà più o meno simile alla punzecchiatura che hai provato quando ti sei fatta i buchi alle orecchie.

Ma – se per caso – fossi tra quelle persone sfortunate che all’interno del loro naso hanno solo cartilagine, preparati a dover sopportare un dolore infernale.

  • Hai presente quando strappi via un pelo del naso?
  • Bene, quello è niente al confronto.
  • Portati dietro dei fazzoletti perché ti assicuro che -volontariamente o no- i tuoi occhi diventeranno gonfi di lacrime.

 

Septum piercing

I rischi legati al septum piercing

Immagino che ti sarai già chiesta quali sono i rischi legati al septum piercing?

La risposta è semplice: se non ti prendi cura del tuo piercing c’è un elevato rischio di infezioni. Perciò,

  • non toccare la ferita fino al momento della guarigione;
  • mantieni la zona pulita nel modo sopra indicato.

Se farai tutte queste cose con attenzione, allora potrai stare tranquilla.

A parte questo, infatti il septum piercing è del tutto sicuro.

Fa male?

Il septum piercing fa meno male di quanto si possa immaginare perché viene fatto su una zona membranosa, quindi con pochi nervi.

Septum piercing

Sei veramente pronta a farti un septum piercing?

Prima che tu ti pronunci per un fatidico sì, vorrei anche ricordarti,

  • che un septum piercing è piuttosto costoso
  • che per tutto il tempo che lo porti, richiede una sua cura (praticamente) maniacale.

il costo di un septum piercing

In media il septum costa tra i 50 e i 70 euro (meglio diffidare degli specialisti troppo economico).

Al costo dell’operazione, va aggiunto il costo dell’anello anallergico, che varia dai 5 ai 20 euro

Il septum piercing costa relativamente tanto perchè per farlo serve un po’ di conoscenza in più rispetto a quella che serve per fare i buchi alle orecchie.

Chi te lo fa deve avere l’esperienza per:

  • trovare il punto esatto dove perforare,
  • capire se il tuo naso sia adatto al piercing o meno

Il detto: “ottieni quanto paghi” vale sempre, anche per il piercing.

come prendersi cura del proprio septum piercing

Durante il periodo di guarigione della perforazione, è importante tenere il più pulito possibile il piercing per evitare delle fastidiose irritazioni o la formazione di pus.

Teoricamente, quella di tenere pulito il proprio piercing dovrebbe essere una cosa ovvia e naturale, ma purtroppo per varie ragioni non sempre è così per tutti.

I rischi di infezioni sono molto elevati a causa della posizione in cui viene praticata questa perforazione.

Qualsiasi piercing al naso comporta questo tipo di rischi: c’è la possibilità, ad esempio, che una parte del muco nasale rimanga bloccata nell’anello, e questo provoca la formazione di batteri che portano a delle infezioni.

Quindi per maggior sicurezza pulisci il tuo septum piercing almeno due volte al giorno.

La soluzione migliore è di utilizzare un batuffolo di cotone, o un cotton fioc inumidito con soluzione salina al fine di rimuovere le croste che vi rimangono incastrate.

Un piccolo consiglio: quando ti occupi della pulizia del tuo septum piercing, sii delicata, e ricordati di farlo solo dopo esserti pulita accuratamente le mani, possibilmente con del disinfettante.

Per concludere

Prima di farti un piercing al naso devi essere convinta al 100%. Non devi farlo solo perché hai visto un’amica che ce l’ha e ne sei invidiosa: potresti pentirtene.

Ti consiglio di non essere avventata, perché si tratta di qualcosa che dovrai portare sulla tua faccia. Prenditi il giusto tempo per valutare bene la situazione nel suo complesso, e procedi solo quando sarai sicura che non te ne pentirai nemmeno tra un paio d’anni!

Certamente – messa giù così – la prospettiva non pare molto invitante. D’altronde io ho visto tanta gente pentirsi dopo anni e anni, per degli imbarazzanti tattoo e piercing.

Quando si è giovani, è difficile immaginarsi come si sarà da adulti e poi da anziani. Questo è uno dei motivi,

  • per fare – sì – quello che si  desidera,
  • ma – anche-  per non fare delle cose troppo “estreme”.

Come diceva Sun Tzu, l’autore di uno dei più importanti trattati di strategia militare di tutti i tempi, “l’arte delle guerra”, per essere vincenti, piuttosto che attaccare a volte è meglio mettersi nelle condizioni di non perdere.

In  queso caso, non si tratta di perdere, ma solo di non sentirsi a disagio dopo qualche anno. Buon piecing!

Aida Imperiale
Aida Teresa collabora da anni esclusivamente con un ristretto e selezionato numero di pubblicazioni online. Questo le ha consentito di specializzarsi nella redazione di notizie e articoli sui temi della medicina, dello sport e della bellezza.
Hai appena letto: Torna alla pagina principale