Un remoergometro, come funziona: le varie tipologie

Il funzionamento di un vogatore è legato ai suoi livelli di resistenza alla remata. Questa può essere di tipo magnetico, idraulico, ad acqua, ad aria.

I vari tipi di regoermometri

A seconda del loro principio di funzionamento, i remoergometri possono dividersi in quattro grandi tipologie:

  • remoergometri con la resistenza magnetica;
  • remoergometri con la resistenza ad acqua;
  • remoergometri con la resistenza ad aria;
  • remoergometri con la resistenza idraulica;

L’allenamento sul remoergometro è uno dei più efficaci nell’ambito del fitness in quanto,

  • consente di attivare il 75% di tutti i gruppi muscolari,
  • permette di potenziare il sistema cardiocircolatorio e il bruciamento dei grassi,
  • ha un bassissimo impatto sulle articolazioni.

Se eseguito correttamente, un allenamento su questi attrezzi è consigliabile ad ogni età e per ogni livello di preparazione fisica.

Quattro sono le tipologie di questi attrezzi tra cui poter scegliere, sopratutto in relazione,

  • al tipo do attività / allenamento che si vuol fare,
  • alle preferenze personali,
  • alla disponibilità di spazio,
  • alle varie condizioni fisiche dei  singoli utilizzatori.

Vediamo quali sono in estrema sintesi.

1) a resistenza magnetica

Nei remoergometri magnetici la resistenza al movimento del vogatore è creata da dei magneti che frenano il disco a cui è collegato il manubrio, tramite una catena (o una corda).

I remoergometri magnetici sono sicuramente dei validi attrezzi per il fitness, ma hanno la caratteristica di avere la resistenza che regolabile dall’utilizzatore la quale resistenza rimane costante una volta impostata. Costante, nel senso che la resistenza non varia in relazione all’intensità con cui remate, il che non consente una “naturale” simulazione di una remata in barca.

I vogatori magnetici (come il vogatore l’Oxford 5 della Horizon Fitness o l’RSX500 della Sportstech) sono degli ottimi attrezzi per gli allenamenti, ma chi (magari già abituato a remare in barca) vuole riprodurre uno sforzo quanto più simile a quello che si vive in acqua, potrebbe non gradire molto questa caratteristica della resistenza costante.

2) a resistenza ad acqua

Come si piò facilmente immaginare, i remoergometri che meglio rappresentano la realtà della remata in acqua, sono quelli ad acqua, in cui la resistenza alla palata dipende da un fluido.

Con l’ausilio di un’elica immersa all’interno di una tanica, a cui è attaccato un manubrio (da tirare), questi remoergometri sfruttano la resistenza dell’acqua movimentata dallo sforzo che producono quelli stanno vogando.

I remoergometri ad acqua (come il remoergometro A1 GX della Waterrover) sono il non-plus-ultra per chiunque voglia allenarsi col rumore dell’acqua anche quando non è su di una barca.

Il loro svantaggio è che sono pesanti ed abbastanza ingombranti. Quanto a prezzi, di solito si posizionano nella fascia alta di mercato.

3) remoergometri ad aria

In base alla mia personale esperienza, i vogatori ad aria si posizionano a metà strada tra quelli ad acqua e quelli magnetici, dato che funzionano sfruttando la resistenza dell’aria tramite un loro carter interno.

I vogatori ad aria sicuramente sono più simili a quelli ad acqua per quanto riguarda, il divertimento, il realismo della simulazione (ovvero una resistenza che aumenta con la velocità di remata), il rumore, ed il volume occupato dal volano/tanica.

Sono vogatori che i canottieri professionisti e dilettanti utilizzano per allenarsi al chiuso quando non possono farlo in barca. Tra le marche top troviamo la Concept2 e la RP3.

I remoergometri ad aria si dividono, a loro volta, in:

  • remoergometri statici,
  • remoergometri dinamici,

Nei primi, la pedana su cui l’atleta spinge con i piedi è ferma e, durante la vogata, il carellino su cui è posizionato il sedile scorre avanti ed indietro.

Nei secondi, sia la pedana che il carellino su cui è posizionato il sedile sono scorrevoli. Questa seconda tipologia di attrezzi rende la vogata molto simile a quella su di una barca.

4) remoergometri idraulici

In questo tipo di vogatori, la resistenza allo sforzo dell’utilizzatore avviene per mezzo di cilindri idraulici.

I vogatori idraulici sono degli attrezzi che normalmente non permettono lo stesso grado di coordinamento dei modelli magnetici, ad aria o ad acqua, e non consentono una realistica simulazione della vogata.

Per contro sono silenziosi, occupano poco spazio, e non costano molto.

BFC
Sono un appassionato lettore e ricercatore e credo nell’immensa potenzialità che la rete offre di condividere informazioni e conoscenze che possano direttamente o indirettamente migliorare il benessere dell’uomo.
Hai appena letto: Torna alla pagina principale