flickr photo by alobos Life https://flickr.com/photos/armandolobos/6083909879 shared under a Creative Commons (BY-NC-ND) license

Perché non riesco a dimagrire?

Ti stai impegnando con tutte le tue forze, ma l’ago della bilancia continua ad esserti ancora nemico?
Non arrenderti e non disperare, fino a quando non avrai perso questi maledetti chili in più.
Noi ora cercheremo di esserti utile rispondendo a tutte le tue domande.

Il problema dei risultati

Ce la stai mettendo tutta per arrivare a perdere il peso in eccesso, ma i risultati sono deludenti.

Prima di dire addio alla dieta dimagrante che stai già seguendo, prova a integrarla con alcuni dei «trucchetti» che ora illustreremo.

Comunque, se ti chiedi perché non riesci a dimagrire, prova prima a dare -a te stessa-  le risposta ai quesiti che ti proponiamo qui sotto, e poi vedi se è il caso di provare a mettere in atto le soluzioni che ti indichiamo.

Hai saltato la prima colazione?

Perché non riesco a dimagrire - foto: flickr / by with wind https://flickr.com/photos/withwind/14419029768 Creative Commons (BY)

Il vero “trucco per poter dimagrire” consiste nel mangiare entro un’ora dal risveglio.

Se hai pensato di rinunciare al primo pasto della giornata sperando di evitare qualche caloria in più, in realtà ti stai sbagliando.

Se al tuo risveglio non mangi nulla, è molto probabile che arriverai al momento del pranzo con una fame sfrenata, e questo fatto sicuramente ti farà venir voglia di mangiare molto di più di quanto faresti avendo fatto una colazione, seppur piccola e leggera.

Per farti sentire più sazia, la tua colazione ideale dovrebbe essere ricca di fibre, di liquidi e di frutta.

L’acqua ha un ruolo fondamentale nel dimagrire non solo perché facilita il transito intestinale, ma anche perché ci aiuta a bruciare più calorie, e perché aumenta il nostro senso di sazietà.

Hai mangiato prima di coricarti?

dimagrire flickr/ Maxi Walton https://flickr.com/photos/maxiwalton/5523204151 Creative Commons (BY-NC)

Mangiare la sera tardi o a tarda notte può voler dire andare cercarsi dei “guai”, guai in termini di linea ben s’intende.

Quando si mangia in tarda serata succedono un sacco di cose “negative” in relazione all’aumento di peso::

  • viene favorito dall’innalzamento della temperatura corporea,
  • da un aumento del tasso di glicemia,
  • e da un incremento dell’insulina.

Tutto ciò non solo ci rende più difficile il dormire bene, ma anche bruciare dei grassi.

Ricordati comunque che dovresti cenare almeno 3 ore prima di andare a dormire. Dopo aver cenato, fai molta attenzione a resistere desiderio di fare qualche spuntino.

E’ naturale aver voglia di sgranocchiare qualcosa mentre si guarda la tv o quando si lavora al computer ma questo, sopratutto durante il periodo in cui si é dieta, dovrebbe assolutamente essere evitato.

A maggior ragione se si considera che è proprio in questi momenti che ci vengono i desideri più insalubri, come la voglia di abbuffarci di patatine o di biscotti.

Sei troppo stressata?

E’ possibile anche che i tuoi chili in più non se ne vadano proprio a causa di uno stress eccessivo.

Sapevi che il corpo tende a immagazzinare più grassi quando ci si trova sotto stress?

Per ridurre il tuo stato di agitazione e di nervosismo, prova a rilassarti andando in palestra o facendo meditazione.

O magari prendendo qualche integratore in grado di ridurre l’ansia e la tensione nervosa.

Mi sentirei di suggerirti quelli a base di rodiola, di semi di gogji e di marca peruviana.

Se la tua condizione di stress fosse anche accompagnata da stanchezza, prova un integratore a base di pappa reale o ginkgo biloba.

E’ vero che gli uomini dimagriscono più in fretta delle donne?

Secondo un recente studio sembrerebbe proprio di si, che per gli uomini sia è più facile dimagrire più rapidamente.

Ma attenzione, c’è una buona notizia anche per te: le donne nel lungo termine riescono a mantenere meglio la forma acquisita.

A parte ciò, come abbiamo accennato prima, gli ormoni giocano anche un ruolo sul dove i chili vengono persi: ad esempio, per gli uomini è più facile buttare giù i chili presi sulle gambe, mentre per le donne quello è un punto ostinato e difficile da eliminare.

Perché bruci calorie più lentamente di altri?

scegliere le scarpe da running

E’ una questione di metabolismo.

C’è poco da fare, perché la genetica la si eredita e non la si può modificare. Al massimo puoi «prendertela» con i tuoi genitori o con i tuoi nonni!

Le persone con corpi magri e muscolosi tendono a bruciare le calorie molto più in fretta di chi ha avuto in eredità un corpo con delle forme più voluminose.

Ma ognuno ha i suoi tempi, e non ti devi innervosire se i tuoi sono più lenti di quelli di altri, i risultati arrivano per tutti seguendo la dieta giusta.

Potrebbe trattarsi un problema di tiroide?

esercizio fisico e depressione

Chi ha una tiroide poco attiva, può essere affetto da un ipotiroidismo, una condizione che può portare a un aumento di peso dovuto da un accumulo di sale e acqua.

Quando una tiroide é iperattiva si è  invece in presenza di un ipertiroidismo, una condizione anche questa che può costituire un fattore che incide nell’accumulo o nella perdita di peso.

Se pensi di avere uno di questi due problemi (ipotiroidismo e ipertiroidismo) fissa subito un appuntamento con un medico il quale avrà modo di potrà controllare anche gli ormoni, le proteine e le altre sostanze chimiche che potrebbero incidere sul tuo corpo.

Stai dormendo a sufficienza?

cuscini-per-letto

Non tutti sanno che le ore di sonno e la dieta, sono due elementi che vanno a braccetto.

Se non di ha un sonno sufficiente, il nostro corpo fa molta più fatica a bruciare le calorie ingerite durante la giornata.

Inoltre, quando sei stanca diventa più facile prendere delle scelte alimentari non corrette, e tendi ad avere una maggior voglia di “cibi di conforto” come le torte ed i dolci con elevati quantitativi calorici.

Alcuni fattori che incidono su una dieta corretta

Ecco alcuni altri elementi che dovresti seriamente considerare in relazione alla dieta corretta:

Invecchiamento – Sapevi che il tuo metabolismo rallenta circa del 2% -8% ogni decennio?

Mangiare troppo poco è sbagliato – Sembra strano, ma la verità è che saltare i pasti o seguire una dieta con un basso contenuto calorico troppo basso non è sempre una prassi salutare, e potrebbe anche ritorcersi contro, dato che brucerai le calorie più lentamente.

E ricordati sempre di evitare le diete che hanno un contenuto calorico eccessivamente basso: per bruciare grassi devi avere anche la giusta energia.

Aiutare il metabolismo lento – Abbinare alla dieta anche qualche seduta di sollevamento pesi è un modo da aumentare la massa muscolare magra e quindi di consumare più calorie.

Aida Imperiale
Aida Teresa collabora da anni esclusivamente con un ristretto e selezionato numero di pubblicazioni online. Questo le ha consentito di specializzarsi nella redazione di notizie e articoli sui temi della medicina, dello sport e della bellezza.
Hai appena letto: Torna alla pagina principale