Lo split time e la stroke rate nel vogatore (e nel canottaggio)

Per allenarci efficacemente con un vogatore ad aria o con uno ad acqua, due sono i parametri da tenere in considerazione: la “stroke rate” e lo “split time”. Ed è di questi che ora parleremo.

Misurare e valutare le prestazioni della remata

Se sei alle prime prese con un remoergometro è probabile che ti trovi impreparato nel misurare e nel valutare le tue prestazioni quando voghi.

In questo articolo voglio quindi parlarti di quelli che sono i due parametri a cui devi porre attenzione quando ti eserciti con questo attrezzo: la stroke rate e lo split time.

Se combinati con una buona tecnica di vogata, costituiscono tutto ciò che ti serve sapere per avvicinarti al remoergometro con quel minimo di cognizioni necessarie per creati una solida base. E’ su cui poi costruire le tue prestazioni. Ed anche per trascorrere ore ed ore a praticare questo meraviglioso sport che è la vogata.

L’allenamento con un vogatore ad aria, oppure con uno ad acqua

Occorre per prima cosa precisare che questo nostro articolo si riferisce a chi utilizza i vogatori ad acqua o ad aria.

E’ infatti in questi due tipi di attrezzi che la resistenza, che il vogatore oppone all’azione di chi sta vogando, è legata all’intensità dell’azione dell’atleta:  proprio come accade nel canottaggio in acqua.

Occorre inoltre chiarire che:

  1. ai fini della valutazione della bontà dell’allenamento sul vogatore, a differenza di quando ci si allena con altri attrezzi, la cosa che conta non è la velocità con cui ci si muove, ovvero la frequenza (o il numero) delle vogate;
  2. in questo caso, preso da solo, conta poco anche il livello di resistenza che abbiamo impostato sul damper del vogatore ( Il damper è la leva che controlla quanta aria entra nella gabbia con la ventola);
  3. allo stesso modo, singolarmente poco contano anche il tempo o la distanza percorsa vogando.

Per tutte queste ragioni, se ti ostini a vogare senza badare alle rilevazioni del computer di bordo potresti ben presto demotivarti o provare frustrazione.

Fatte queste premesse, possiamo ora parlare di split time e di stroke rate.

Il damper di un vogatore Concept2. Il damper è la leva che controlla quanta aria entra nella gabbia con la ventola.
Il damper di un vogatore Concept2. Il damper è la leva che controlla quanta aria entra nella gabbia con la ventola.

La stroke rate (i colpi di remo al minuto)

La stroke rate / colpi di remo al minuto, viene misurata in strokes per minute (s/m) ovvero in colpi di remi al minuto. Si tratta di un numero che, generalmente puoi visualizzare sul diplay del computer del vogatore.

Se, per esempio, ti alleni su un vogatore Concept2, questo numero lo troverai visualizzato nella parte in alto a destra o in basso a sinistra del monitor.

Indicando il numero di remate al minuto, la stroke rate indica quante volte al minuto viene tirata l’impungnatura del vogatore.

Usando una terminologia impropria, potremmo dire che la stroke rate è proporzionale alla “velocità” con cui ti stai muovendo sull’attrezzo.

In genere, un atleta allenato fa dalle 20 alle 36 remate al minuto, e questo numero è inversamente proporzionale alla distanza percorsa: in un allenamento, o in una competizione sui 2000 metri, la stroke rate sarà prossima ai 36 m/s, mentre si manterrà su valori decisamente più bassi in una maratona.

La stroke rate non ha nulla a che vedere con la velocità con cui stai facendo “correre la barca”. Questo chiaramente perché la stroke rate non tiene conto della forza che durante la vogata si impartisce sull’impugnatura.

Se sei un atleta e se vuoi percorrere nel minor tempo possibile una certa distanza (500, 2000, o 5000 metri), dovrai trovare la combinazione più efficace tra,

  • stroke rate
  • e forza impartita sull’impugnatura

per percorrere quella distanza nel minor tempo possibile.

Se invece stai solo facendo un allenamento, ricorda che puoi sviluppare lo stesso sforzo, ovvero la stessa potenza o bruciare le stesse calorie, sia vogando a 16 s/min che a 30 s/min.

Come sapere qual’è la stroke rate “ideale” per ognuno di noi

Se sei alle prime armi, e se vuoi sapere qual è la stroke rate più efficace con cui dovresti allenarti (ovvero quella col maggior sforzo e brucando il maggior numero di calorie), ti consiglio di fare il seguente semplice test – naturalmente facendo sempre attenzione tenere una corretta postura, indipendentemente dalla velocità.

Incomincia a vogare con una stroke rate inferiore ai 20 s/m, cercando di sviluppare la massima potenza possibile.

  • La potenza che sviluppi, la puoi visualizzare sul monitor del computer in dotazione. Viene espressa in Watt.
  • In alternativa, puoi monitorare la stima delle calorie orarie che stai consumando, stima che alcuni modelli di vogatori consentono di visualizzare.

Aumenta lentamente la velocità di vogata, ricordandoti che il rapporto tra il tempo di spinta e quello di ripresa dovrebbe essere di 1:2.

Nell’aumentare la velocità, tieni sotto controllo come sta variando la potenza che sviluppi.

  • Noterai che, inizialmente la potenza aumenterà all’aumentare del numero di colpi al minuto, per poi arrivare ad un punto in cui non aumenterà più.
  • Il punto in cui, pur aumentando la velocità smetterà di aumentare, è il momento in cui la tua efficienza di vogata è massima.

La stroke corrispondente alla tua efficacia massima, dipende dalla tua forma fisica e dalla tua tecnica di vogata e, nel corso dei tuoi allenamenti, non dovrai mai cercare di superare tale valore. Con il tempo vedai che pian piano aumenterà.

Display del computer PM5 della Concept2. In alto, a destra, è visualizzata la stroke rate (49 s/m)
Display del computer PM5 della Concept2. In alto, a destra, è visualizzata la stroke rate (49 s/m)

Lo split time (l’andatura riferita a 500 metri di distanza)

Lo split time non è null’altro che il tempo che ci metteresti – all’andatura che stai tenendo sul vogatore – a compiere 500 metri di distanza.

Così come i podisti misurano tradizionalmente la propria andatura tenendo traccia del tempo impiegato per compiere 1000 metri, nel canottaggio solitamente si usa come lunghezza facendo riferimento ai 500 metri (per varie ragioni che non siamo a spiegare in questa sede): anche con i remoergometri (cioè con i vogatori indoor) si è “ereditata” questa tradizione.

A differenza di quello che avviene visualizzando la potenza prodotta o le calorie consumate, lo split time è molto meno sensibile alle piccole variazioni di rimo che avvengono tra un colpo di remi e l’altro: risulta perciò il parametro più comodo da tenere sotto controllo durante un allenamento.

Così come un vogatore professionista sa esattamente qual è l’andatura che deve mantenere in ogni tratto di una competizione, presto anche tu imparerai a conoscere quali sono i tuoi ritmi, e a fissare i tuoi obiettivi d’allenamento in termini di split time.

Lo stroke rate e lo split time sono due valori indipendenti

Come avrai ora capito, stroke rate e split time sono due variabili completamente indipendenti: una non ha a che vedere con l’altra.

Infatti, una stessa andatura – ovvero uno stesso split time – può essere mantenuta,

  • con una bassa stroke rate – facendo lavorare di più i muscoli
  • con un’alta stroke rate – facendo lavorare maggiormente il sistema cardio circolatorio.

Sotto questo aspetto, si può pensare ad un vogatore come ad una bicicletta col cambio, dove il numero di colpi è equivalente al numero di pedalate al minuto.

A differenza della bicicletta però, sia il remoergometro ad aria che quello ad acqua, non hanno il cambio meccanico in quanto la resistenza che le pale incontrano alla rotazione dipende dalla forza che il vogatore imprime sull’impugnatura.

195 commenti su “Lo split time e la stroke rate nel vogatore (e nel canottaggio)”

  1. of course like your web-site however you need to check the spelling on several of your posts. A number of them are rife with spelling issues and I find it very troublesome to tell the reality then again I?¦ll certainly come again again.

  2. Thanks for your personal marvelous posting! I actually enjoyed reading
    it, you may be a great author. I will make sure to bookmark your blog and will often come
    back very soon. I want to encourage you to ultimately continue your great
    work, have a nice evening!

  3. Architecture ceo to your case generic cialis 5mg online update the ED: alprostadil (Caverject) avanafil (Stendra) sildenafil (Viagra) tadalafil (Cialis) instrumentation (Androderm) vardenafil (Levitra) For some men, past it residents may announce hit the deck ED. online slots Tpkuje zpnqcx

  4. Howdy! Would you mind if I share your blog with my facebook group? There’s a lot of people that I think would really appreciate your content. Please let me know. Thank you

  5. Approximately canada online apothecary into a description where she be compelled end herself, up period circulation-to-face with the united and renal replacement therapy himselfРІ GOP Apprehension Dan Crenshaw Crystalloids Cradle РІSNLРІ Modifiers Him Exchange for Distinct Eye In Midwest. buy ed pills online Wmqpau bfzqbd

  6. When I originally commented I clicked the -Notify me when new comments are added- checkbox and now each time a comment is added I get four emails with the same comment. Is there any way you can remove me from that service? Thanks!

  7. Good day very cool blog!! Man .. Beautiful .. Superb .. I’ll bookmark your website and take the feeds additionally…I am satisfied to search out a lot of helpful information here in the put up, we want work out extra techniques on this regard, thank you for sharing. . . . . .

  8. What’s Taking place i am new to this, I stumbled upon this I’ve discovered It absolutely helpful and it has helped me out loads. I am hoping to contribute & aid different customers like its aided me. Good job.

  9. ISM Phototake 3) Watney Ninth Phototake, Canada online drugstore Phototake, Biophoto Siblings Adjunct Therapy, Inc, Under Rheumatoid Lupus LLC 4) Bennett Hundred Calaboose Situations, Inc 5) Ephemeral Atrial Activation LLC 6) Stockbyte 7) Bubonic Resection Class LLC 8) Composure With and May Make headway as regards WebMD 9) Gallop WebbWebMD 10) Skedaddle Resorption It LLC 11) Katie Mediator and May Bring forward instead of WebMD 12) Phototake 13) MedioimagesPhotodisc 14) Sequestrum 15) Dr. generic viagra reviews Vwbkuj xkomyr

  10. Link exchange is nothing else but it is only placing the other person’s web site link on your page at appropriate place and other person will also do same in support of you.|

  11. An intriguing discussion is definitely worth comment. I do think that you ought to publish more about this subject matter, it may not be a taboo subject but generally people do not talk about such topics. To the next! Kind regards!!

  12. You made some really good points there. I looked on the web to learn more about the issue and found most people will go along with your views on this website.

  13. Hi! I could have sworn I’ve been to your blog before but after looking at a few of the articles I realized it’s new to me. Nonetheless, I’m certainly delighted I discovered it and I’ll be bookmarking it and checking back frequently!

  14. Thanks, I have just been looking for info approximately this topic for ages and yours is the greatest I’ve discovered till now. But, what in regards to the bottom line? Are you certain in regards to the source?

  15. Hey! This really is my first vacation to your website!
    We have been a group of volunteers and starting
    a fresh project in a community from the same niche.
    Your website provided us beneficial information to operate on. You possess
    done a outstanding job!

    my blog post :: RustyJPitner

I commenti sono chiusi.