Cura della pelle e delle unghie

Invecchiamento delle gengive e dei denti: perché?, e cosa fare

In tutte le nostre cellule, tessuti, organi, inclusi denti e gengive, si hanno dei cambiamenti dovuti all'avanzare dell'età.
In questo articolo vedremo le cose da poter fare per poter mantenere sani i denti e le gengive anche invecchiando.

I cambiamenti nel nostro corpo dovuti all’età che avanza

Invecchiando, nel nostro corpo avvengono alcuni cambiamenti solitamente lenti e quasi impercettibili. Tuttavia dato che sono continui, tendono via via a manifestarsi in modo sempre più evidentene corso degli anni:

  • le cellule si rinnovano più lentamente,
  • i tessuti diventano più sottili e meno elastici,
  • le ossa diventano meno dense e forti,
  • il sistema immunitario si può indebolire, quindi ci ammaliamo più facilmente e guariamo più lentamente.

Anche sulla nostra salute orale? Si, come avremo modo di vedere, questi cambiamenti incidono anche sui tessuti della nostra bocca ed aumentano i rischi di problemi di salute orale.

Vediamo più in dettaglio quali ne sono le cause principali.

I cambiamenti che direttamente ed indirettamente sono legati all’invecchiamento: secchezza delle fauci

Le persone anziane hanno spesso le fauci – cioè la zona di passaggio dalla bocca alla gola – che sono troppo secche.

Ciò può verificarsi non solo a causa dell’età, ma anche come conseguenza di medicinali o di determinate condizioni di salute.

Nel mantenere una buona salute orale, ha un ruolo importante la saliva in quanto,

  • aiuta a ripristinare lo smalto aggredito dagli acidi,
  • aiuta le gengive a rimanere in salute.

Quindi, quando le nostre ghiandole salivari non producono saliva a sufficienza, possono aumentare i nostri rischi di avere,

  • dei problemi con la degustazione, la masticazione e la deglutizione,
  • delle piaghe nella bocca;
  • delle malattie gengivali.
  • della carie,
  • di micosi a carico della mucosa orale (mughetto).

Abbiamo detto che col passare degli anni, la  nostra bocca può produrre meno di saliva. Tuttavia nelle persone anziane le principali cause di secchezza delle fauci sono legate ad alcuni problemi di salute e/o alle loro cure. Infatti, 

  • alcune medicine come quelle contro l’ipertensione, il colesterolo alto, il dolore e la depressione, possono ridurre la quantità di saliva prodotta
  •  i trattamenti contro il cancro possono causare la secchezza delle fauci;
  • alcune condizioni di salute come il diabete e la sindrome di Sjögren, possono influenzare la capacità di produrre saliva.

I cambiamenti causati da problemi gengivali che sono più direttamente legati all’invecchiamento

Vediamo ora le condizioni che sono più legate all’età che avanza.

1) ritiro gengivale

Il ritiro gengivale è il più comune problema gengivale che colpisce gli adulti, in particolare dopo i 40 anni.

Una delle cause di gengive che tendono a ritirarsi è dovuto ai ripetuti scorretti spazzolamenti.

Altre cause di questo disturbo sono dovute ad un accumulo batterico, ed a dalle infezioni da herpes simplex. [1]

2) la gengivite

La gengivite è un tipo di malattia gengivale che consiste in un’infiammazione delle gengive.

I rischi di sviluppare una gengivite aumentano con l’età, non solo a causa dei cambiamenti nel nostro corpo legati al tempo che passa, ma anche a causa di alcuni fattori che sono più comuni negli anziani.

La scarsa igiene dentale è la causa più significativa delle gengiviti.

Poi, mentre la placca dentale è rimovibile e può essere prevenuta attraverso una buona igiene dentale, il tartaro non può essere rimosso facilmente.

Sembra inoltre che ci siano anche altri fattori che contribuiscono alla formazione della gengivite, come,

  • il tabacco e l’abuso di  alcune sostanze,
  • la secchezza delle fauci,
  • il diabete mellito,
  • l’indebolimento del sistema immunitario,
  • i cambiamenti ormonali,
  • alcuni farmaci, in particolare i farmaci calcio-antagonisti, i farmaci antiepilettici e gli immunosoppressori,
  • un’alimentazione non equilibrata.

Un altro fattore da considerare, è che gli anziani hanno maggiori probabilità di soffrire di malattie debilitanti come l’artrite e il morbo di Parkinson che comportano una difficoltà nel praticare una buona igiene dentale giornaliera.

Una gengivite non curata può portare ad una parodontite (un’infiammazione di tutti i tessuti di sostegno del dente) ed il danno che questa produce è irreversibile. [2]

3) le cavità dentali

La carie dentale è un indebolimento dello smalto dei denti dovuto a degli acidi.

La placca batterica genera dei sottoprodotti acidi che si nutrono dello smalto, gli acidi creano conseguentemente delle perforazioni nei denti: le cavità dentali. [3]

Queste cavità sono piuttosto comuni nelle persone adulte più anziane, in parte perché hanno i loro denti già “da una vita”.

Spesso poi gli anziani hanno delle gengive sfuggenti. Perciò è più probabile che si sviluppino delle cavità alla radice dei loro denti.

Anche la secchezza della loro bocca causa produce più facilmente la formazione di batteri portando quindi a delle carie.

I cambiamenti  dovuti ad alcuni fattore che favoriscono i tumori  orali

Il cancro orale è un tipo di malattia che è più diffuso tra uomini di età superiore ai 40 anni.

La cause più comuni dei cancri orale ed anche di altri tipi di cancro sono il fumo ed di consumo di tabacco. L’alcol in eccesso e l’uso di tabacco aumenta notevolmente il rischio di cancro orale.

Ci sono altri fattori che possono aumentare il rischio di cancro orale:

  • una scarsa igiene dentale e orale,
  • l’assunzione di farmaci che indeboliscono il sistema immunitario (immunosoppressori)
  • lo sfregamento da denti ruvidi,
  • le dentiere o le otturazioni (dopo un lungo periodo di tempo),
  • l’nfezione da papillomavirus umano (HPV), lo stesso virus che causa le verruche genitali e molti tumori.

Come proteggere i denti e le gengive

Indipendentemente dall’età, il fatto di seguire adeguati comportamenti può servire a mantenere sani i denti e le gengive. Eccoli.

  1. Spazzolare due volte al giorno con uno spazzolino a setole morbide e un dentifricio al fluoro.
  2. Usare il filo interdentale almeno una volta al giorno.
  3. Andare con regolarità dal dentista per fare dei controlli.
  4. Evitare i dolci e le bevande addolcite con lo zucchero.
  5. Non fumare.

Se alcuni medicinali assunti dovessero causare una secchezza delle fauci, è bene parlarne con il proprio medico per vedere se è possibile cambiarli.

Possono essere utili a mantenere la bocca umida anche delle apposite reparazioni a base di saliva artificiale.

About author

Sono un appassionato lettore e ricercatore e credo nell’immensa potenzialità che la rete offre di condividere informazioni e conoscenze che possano direttamente o indirettamente migliorare il benessere dell’uomo.
Related posts
Cura della pelle e delle unghie

Invecchiamento del viso e del collo: le cose da sapere

Cura della pelle e delle unghie

L'invecchiamento delle unghie e dei capelli

Cura della pelle e delle unghie

Olio di marula: le proprietà, dove acquistarlo

Cura della pelle e delle unghie

L'invecchiamento della nostra pelle, perché avviene e cosa fare