EPILATORE A LUCE PULSATA

Epilatore a luce pulsata

Sappiamo che, dall’adolescenza fin dopo la menopausa quello dei peli superflui è un cruccio estremamente diffuso nella popolazione femminile in quanto i mezzi di epilazione più comunemente utilizzati non costituiscono soluzioni definitive.

Infatti, se una ceretta correttamente usata può – a lungo andare- indebolire le radici e diradare il numero dei bulbi che ricrescono, i rasoi e le creme depilatorie sono delle soluzioni più veloci ed immediate che però hanno lo svantaggio di far ricrescere i peli più forti di prima.

epilatore-elettrico

Esiste però anche una soluzione alternativa che permette di risolvere – letteralmente – alla radice il problema:  si tratta dell’epilatore a luce pulsata.

Questa breve guida vuole aiutarvi a capire cos’è esattamente, e come funziona questo apparecchio, e fornirvi alcuni consigli pratici per la scelta del modello più adatto alle vostre necessità.

Cos’é un’epilatore a luce pulsata

Gli epilatori a luce pulsata sono degli apparecchi elettronici portatili i quali, attraverso l’emissione di luce fredda a diverse lunghezze d’onda, aiutano ad ottenere una epilazione indolore.

Si tratta di particolari accumulatori energetici che generano dei fasci di luce molto intensi sulle zone da trattare.

Gli epilatori a luce pulsata, a differenza del laser che ha anche il difetto di avere ancora costi piuttosto elevati, danno risultati duraturi e -col tempo- anche permanenti, evitando di stressare la cute ed evitando il dolore degli strappi.

Come funziona l’epilatore a luce pulsata

Il principio secondo cui questo tipo di epilatore agisce, è lo stesso dei laser, ed é dato della fototermolisi selettiva.

Fototermolisi: si ha una fototermolisi, quando un corpo viene riscaldato da un fascio di luce al punto tale da sciogliersi. In questo caso sono i peli quel corpo che viene riscaldato.

Selettiva: in quanto non tutte le parti della zona del corpo da trattare vengono riscaldate allo stesso modo dei peli da togliere.

Infatti, la fototermolisi selettiva surriscalda i peli superflui lasciando inalterati i tessuti circostanti.

In altre parole, l’energia emessa dal dispositivo è assorbita dalla melanina contenuta nel pelo.

Trasformandosi di conseguenza in calore, va ad agire sul pelo in particolare sulla sua radice, bruciandola. Il tutto senza arrecare danni alla cute.

Usarlo da fastidio?

Alcune persone possono avvertire un minimo di fastidio durante l’utilizzo dell’epilatore a luce pulsata, dovuto al calore che viene avvertito sulla pelle.

Non si tratta di una sensazione dolorosa e, comunque, chi tollera bene una ceretta tollererà ancora meglio questo suo “inconveniente”.

Come avviene appunto anche con lo strappo delle strisce di cera, in questo caso il fastidio è molto soggettivo, e dipende dalla zona in cui viene utilizzato l’epilatore (viso e inguine tendono ad essere i punti più sensibili) e dal tipo di pelle delle varie persone.

Inoltre, tanto più é netto lo stacco cromatico esistente tra la cute ed il pelo da togliere (ad esempio, tra una pelle chiara con dei peli scuri), tanto minore sarà la sensazione di fastidio, perché il minor livello di melanina sulla pelle fa sì che la luce, e quindi il calore, venga assorbita in quantità minori.

Come usarlo in modo corretto

Partendo dal presupposto che ogni modello di epilatore ha le sue specifiche, e che quindi è sempre buona norma leggere attentamente i manuali di istruzione, la prima cosa da fare quando lo si utilizza è quella proteggere gli occhi con gli occhiali protettivi inclusi in quasi tutte le confezioni di epilatori che utilizzano i laser.

Poi, tenendo conto che questi apparecchi agiscono sul bulbo e non sul pelo, per rendere più facile l’accesso è fondamentale depilare prima la zona, o le zone, da trattare.

Presi tutti questi accorgimenti, si può iniziare ad utilizzare l’epilatore, con la parte del laser rivolta verso la pelle.

I risultati migliori si avranno su quelle zone del corpo che solitamente sono più riparate dalla luce (inguine, per esempio); mentre in altre parti del corpo i risultati arriveranno dopo qualche seduta in più.

Un’attenzione particolare va riservata al viso: prima di procedere con l’epilazione del volto, è fondamentale assicurarsi che l’apparecchio che si utilizza sia stato concepito anche per questa funzione, onde evitare possibili danni permanenti alla pelle ed agli occhi.

Controindicazioni al suo uso

Pur essendo un trattamento epilatorio estremamente efficace, l’azione dell’epilatore a luce pulsata, ha delle contro-indicazoni di cui è necessario tenere conto.

Ad esempio, bisogna fare molta attenzione nel caso in cui si prendano dei farmaci fotosensibilizzanti, o degli integratori che possano indurre tali effetti.

Anche nel caso in cui si faccia uso di pacemaker, o di apparecchi similari, oppure nel caso si soffra di disturbi epilettici, è bene consultare il proprio medico e leggere le istruzioni d’uso prima di iniziare una sessione di epilazione.

Infine, quelle aree della cute che presentano alcune lesioni come, tatuaggi (trucco permanente incluso), cicatrici, ferite, psoriasi, ustioni o similari non dovrebbero essere trattate senza un consulto medico specialistico.

Da tener conto al momento dell’acquisto

A quali cosa bisogna prestare attenzione quando si acquista un’epilatore a luce pulsata?

Prima di rispondere a questa domanda, occorre fare una doverosa premessa: se é semplice, per gli altri tipi di apparecchi ad uso casalingo stabilire, quali sono gli  apparecchi al top della gamma, ciò non è altrettanto semplice per gli epilatori a luce pulsata.

Il punto è, che in questo caso le variabili da considerare sono talmente tante e talmente disparate, che è praticamente impossibile indicare un “vincitore”.

Fatta questa premessa, esistono però dei punti di riferimento da tener presenti prima dell’acquisto, che possono consentirci di individuare il prodotto migliore per le nostre esigenze.

gli accessori di supporto

Il primo da considerare molto semplicemente é ciò che viene incluso della confezione d’acquisto.

Un prodotto di fascia media, dovrebbe essere accompagnato infatti, -da un manuale di istruzioni completo e dettagliato, possibilmente corredato di dvd con tanto di tutorial che spieghi come utilizzarlo nelle parti del corpo per cui è consigliato – da un paio di occhialini di protezione da usare per la salvaguardia della retina durante le varie  sessioni.

I modelli più costosi includono spesso una o più lampade di ricambio.

Occorre inoltre verificare che siano segnalati i filtri UV, che tutti questi strumenti devono obbligatoriamente possedere per essere commercializzati.

le lampade

Le lampade meritano una menzione a parte.

A partire dai materiali con cui sono realizzate (le migliori attualmente in commercio sono al quarzo) e dalla loro durata che può variare fino al oltre 300.00 impulsi luminosi, dopo di che vanno sostituite, le lampade  degli epilatori non sono infatti tutte uguali.

Quello della sostituzione delle lampade è un’altro elemento fondamentale: se utilizziamo degli epilatori a luce fissa del tipo casalingo, le lampade saranno meno costose ma, una volta terminato il ciclo vitale non potranno essere sostituite, a differenza di quelle a luce alternata.

il tipo d’impulso luminoso

Per un’apparecchio di buona qualità, il tipo di impulso luminoso da scegliere dovrebbe essere compreso tra 600 e 1200 nm.

il tempo di rilassamento termico (T.R.T)

Anche il tempo di rilassamento termico è un parametro da tenere in considerazione.

Si tratta, in pratica, del tempo di raffreddamento consentito alla pelle fra un’impulso e l’altro.

Per un buon epilatore a luce pulsata, il TRT deve essere di circa di circa 50 ms.

la fluenza

Anche la fluenza è un parametro da valutare prima di un acquisto. Praticamente si tratta dell’energia prodotta dalla lampada dell’epilatore, misurata in joule, per ogni centimetro quadrato.

E’ un valore fondamentale perché, se troppo alto può danneggiare la pelle, mentre se è troppo basso può risultare inefficace.

Per essere sicuri di avere un buon prodotto, assicuratevi quindi che la fluenza sia compresa tra i 3 e i 9 joule per centimetro quadrato.

la rilevanza dello stacco cromatico

Abbiamo già visto come l’azione della luce pulsata possa essere più o meno efficace o rapida, a seconda dello stacco cromatico che c’è tra la carnagione e il colore del pelo.

E’ buona prassi quindi, prima di acquistare un depilatore, tenere conto anche della propria personale fisiologia.

Meglio ancora: visto che in famiglia potrebbero utilizzarlo diverse persone, sarebbe opportuno acquistarne uno strumento flessibile adatto a più persone, uno che consenta di selezionare una certa varietà di incarnati.

il prezzo

Infine, ma non per questo l’ultimo elemento da valutare, il prezzo.

I costi dei prodotti di fascia medio-bassa si aggirano tra i 150 e i 280 euro, mentre per gli epilatori a luce pulsata di alta gamma si possono spendere anche mille euro.

Il consiglio per chi cerca la qualità, è quello di dare un’occhiata alle principali piattaforme di e-commerce, dove spesso questi apparecchi elettronici vengono venduti con sconti importanti.

Diversamente, considerata ormai la larga diffusione di questa pratica, si può trovare un’ampia scelta anche in negozi di cosmesi, nelle farmacie e nelle catene di negozi di elettrodomestici.

Modelli selezionati per te

Certamente potrà esserti utile esaminare i seguenti modelli di epilatori che riteniamo, nel loro complesso, particolarmente interessanti.

Philips Lumea Essential BRI863/00

philips

Il dispositivo di epilazione a luce pulsata Philips Lumea Essential BRI863/00 è uno tra i modelli di fascia media che é dotato di maggiori funzioni.

Innanzi tutto, è adatto ad essere utilizzato sia sul corpo che sulle zone più delicate, come il viso e l’area bikini, e ciò lo rende uno strumento piuttosto versatile.

Con cinque impostazioni di energia luminosa che si settano in automatico in base al colore della carnagione, offre un trattamento delicato.

Il Philips Lumea Essential garantisce una riduzione dei peli fino al 75% dopo 4 trattamenti, da effettuarsi a distanza di due settimane circa l’uno dall’altro.

La confezione con cui viene venduto, oltre al manuale di istruzioni, contiene una pratica bustina con zip, per poterlo riporre tra un trattamento e l’altro, o per portarlo comodamente in viaggio.

Auratio Prestige T3

auratrio prestige t3 dispositivo a luce pulsata

L’Auratio Prestige T3, con più di  300.000 impulsi luce, è un’epilatore a luce pulsata perfetto per la rimozione dei peli del corpo e del viso.

L’alta prestazione delle sue lampade è garanzia di sicurezza, di efficacia e di durata: non a caso, l’azienda produttrice ne consiglia l’utilizzo anche sulle zone delicate come le ascelle, il viso e la zona bikini, oltre che sulle classiche braccia e gambe.

Per la massima sicurezza dell’utente, il suo display LCD permette di visualizzare intensità e impulsi.

I risultati iniziano a farsi notare dopo 4 applicazioni. Dopo 8 settimane la parte trattata sarà praticamente irriconoscibile.

i-LIGHT PRESTIGE di Remington

remington epilatore

Il modello i-LIGHT PRESTIGE della Remington è un epilatore a luce pulsata realizzato per soddisfare molteplici esigenze.

Infarti, questo particolare apparecchio sfrutta un sistema innovativo arricchito dalla tecnologia PROPULSE brevettata dalla stessa Remington: si tratta di un impulso di luce molto intensa, ma comunque sicuro, che aggredisce la radice del pelo in maniera diretta, determinando così una riduzione della quantità dei peli in tempi molto brevi, ovvero dopo sole 3 applicazioni.

Delicato sulla pelle, ma estremamente efficace, è adatto a uomini e donne.

Il suo design ergonomico lo rende facile da impugnare e da usare.

I suoi cinque livelli di intensità si settano automaticamente grazie al sensore integrato per la pelle.

Utilissimi, l’accessorio bikini per trattare le aree specifiche, la pratica valigetta per riporlo dopo ogni utilizzo.

Disponibilità e prezzo aggiornati al: 2019-02-23 at 15:09

Letizia R.
Scrittrice e ricercatrice indipendente. Si occupa di benessere e cosmesi. E' un'esperta di vini.
Hai appena letto: Torna alla pagina principale