Perdita di peso

La dieta dell’anguria

Quando arriva il caldo i consumi d'anguria s'impennano.
Questo frutto, oltre che ad essere rinfrescante, ha anche altre proprietà e può essere utilmente impiegato anche per perdere peso. Vediamo come.

L’anguria e l’alimentazione

L’anguria cresce principalmente nelle regioni sub-climatiche tropicali, ma la si trova in tutto il mondo. E ricca di fibre alimentari e d’acqua. Non è molto costosa, e quindi è alla portata di tutti.

Si tratta di un frutto estivo noto a tutti per le sue proprietà idratanti e tonificanti: contiene ben il 97% di acqua ed è quindi più che naturale che venga tenuta in alta considerazione da chi vuole perdere peso corporeo.

La dieta dell’anguria al fine di perdere peso

La cosiddetta dieta dell’anguria viene messa in atto soprattutto da parte di chi vuole ottenere una rapida perdita di peso, ma anche da chi spera (invano) di fare una dieta “detox” mangiando solo anguria.

La dieta dell’anguria prevede per una settimana intera l’assunzione di questo frutto durante tutto l’arco della giornata, colazione e la cena comprese.

Una tale dieta “mono-alimento” elimina completamente il problema tipico di chi si mette in dieta, di decidere cosa mangiare.

Ma ne solleva un altro, che è quello di pianificare correttamente le quantità da dover assumere durante i vari pasti, e (più in generale) nel corso di tutta la settimana. Comunque si può facilmente ricavare la quantità di anguria da dover consumare  nel corso della dieta.

  1. Si parte dal proprio peso corporeo e lo si divide per dieci: quindi se il nostro peso è di 60 kg, occorre che nel corso di questa dieta dieta mangiamo 6 kg di anguria al giorno.
  2. Questi 6 kg andrebbero distribuiti in 8 pasti giornoalieri.
  3. Si tratta tuttavia di è un calcolo molto semplificato che va preso “con le pinze”. Molte fonti considerano valori diversi in quanto non esiste una formula universalmente accettata.

Se ci si sente annoiati nel mangiare solo anguria per un’intera settimana, invece del frutto intero si può di tanto in tanto optare per un frullato d’anguria. Oppure per un piatto a base di kiwi, di anguria e di cetriolo.

Un consiglio: per apprezzare meglio il gusto di questo frutto, prima di mangiarlo tienilo in frigo e lascialo riposare per 5 minuti a temperatura ambiente.

Ricorda poi che, poiché un’anguria è composta per il 97% di acqua, nel corso di questa dieta puoi ridurre il quantitativo d’acqua che assumi sotto altre forme.

Nel corso della dieta dell’anguria non ci si dovrebbe allenare o fare grossi sforzi fisici, poiché il nostro corpo sta già lavorando a suo modo.

Altri benefici della dieta dell’anguria oltre alla perdita di peso

L’anguria è un frutto ricco di nutrienti: di vitamina A, di vitamina B-1 e B6, di vitamina C.

E’ anche una buona fonte di licopene, di citrullina (un alfa amminoacido non essenziale quindi sintetizzabile dall’organismo umano) e di minerali come il ferro ed il magnesio.

L’anguria ha molti effetti benefici per la nostra salute.

  1. Aiuta ad aumentare nel nostro corpo la quantità di arginina, un tipo di amminoacido che è utile per la produzione di ossido di azoto e per rilassare i nostri vasi sanguigni.
  2. Inoltre giova a prevenire gli attacchi di cuore e di ictus.
  3. Aumentando la motilità e il numero degli spermatozoi, una dieta a base di anguria aumenta il potere di fertilità degli uomini.
  4. Una dieta a base di anguria giova a rimuovere le tossine dalla vescica e dai reni, tenendo quindi lontane le infezioni.
  5.  La citrullina presente nell’anguria aiuta ad accelerare i processi di guarigione. Pertanto, è possibile – una volta – provare una dieta a base di anguria per riacquistare un corpo e una mente sani.

Potenziali rischi della dieta dell’anguria

La dieta dell’anguria è una “dieta lampo”.

Per questa ragione, vale la pena ricordare che anche se una settimana di regime alimentare ristretto non pone a rischio la maggior parte delle persone sane,

  1. non può essere adottata dalle persone giovani e dalle donne incinte in quanto l’anguria non contiene né proteine né grassi.
  2. le persone col diabete non dovrebbero intraprenderla se non dopo l’approvazione del proprio medico in quanto contiene degli zuccheri.
About author

Aida Teresa collabora da anni esclusivamente con un ristretto e selezionato numero di pubblicazioni online. Questo le ha consentito di specializzarsi nella redazione di notizie e articoli sui temi della medicina, dello sport e della bellezza.
Related posts
Perdita di peso

Ormoni femminili: come gli squilibri ormonali portano ad accumuli di grasso, e cosa fare

Perdita di peso

La conta delle calorie: strumenti e metodi per tenere sotto controllo l'apporto calorico

Perdita di peso

Le proteine del siero di latte per dimagrire

Perdita di peso

Le mandorle, ci fanno ingrassare?