cosmesi naturale

Cosmesi naturale: gli elementi distintivi dei cosmetici naturali

0 Condivisioni
0
0
0

Le associazioni di consumatori ed il Ministero della salute ci invitano spesso a leggere le etichette dei prodotti alimentari, a fare attenzione alla data di scadenza, alla loro provenienza, agli allergeni, ai loro ingredienti. Acquistare in modo consapevole vuol dire anche conoscere cosa sta effettivamente dietro ad una bella confezione, ad un marchio o ad una pubblicità.

Questo discorso naturalmente vale anche quando si tratta di acquistare dei prodotti cosmetici.

Perché i cosmetici naturali sono da preferire

Perché i cosmetici naturali sono da preferire

Perché vanno applicati sulla pelle, e perché da questa ne vengono assorbiti.

Perché, a lungo andare il rischio di reazioni allergiche o, di danni permanenti è molto più alto quando non si è sicuri che ingredienti di questi cosmetici siano stati adeguatamente testati e controllati.

Perché purtroppo non è sempre semplice conoscere quanto sarebbe necessario circa ingredienti di questi prodotti, sopratutto perché varie sigle con cui vengono identificati a livello internazionale, sono delle codifiche che solo chi opera in questo settore è in grado di interpretare.

Perché è spesso difficile interpretare correttamente le varie diciture. Solo per fare un esempio: cosa sta ad indicare esattamente l’espressione  “cosmetici naturale” che viene riferita a tanti prodotti molto pubblicizzati ed osannati?

Più semplice è il discorso riferito agli elementi naturali (cioè a quelli più semplici o non elaborati o poco trattati).

Con questa guida che segue cercheremo di fare chiarezza al riguardo, ed indicheremo quali sono le caratteristiche principali di cui tener conto al momento dell’acquisto di un cosmetico.

La cosmesi naturale: in cosa consistono, e quando si può parlare di cosmetici naturali

La cosmesi naturale: in cosa consistono, e quando si può parlare di cosmetici naturali

1) definizioni

Partiamo da alcune definizioni.

  • cosmetico – Cosmetico è il nome generico che viene dato, a soluzioni alcoliche, essenze, estratti odorosi, olî essenziali e simili, usati per lavare, per ammorbidire o per profumare la pelle del viso e del corpo. [1]
  • cosmesi – Il termine cosmesi si riferisce invece a delle tecniche volte preservare e/o mettere in risalto bellezza di alcune parti del corpo, della pelle in particolare, mediante appositi trattamenti con l’impiego di prodotti cosmetici.
  • cosmesi naturale – Possiamo infine definire – a grandi linee, e con le precisazioni che poi faremo – cosmesi naturale, quella che si basa essenzialmente su delle sostanze naturali: generalmente a base di sostanze vegetali.

Entriamo quindi nel merito dell’argomento.

2) le sostanze contenute nei cosmetici

La cosmesi, come appena definita, può sembrare una cosa semplice.

In realtà non è così, perché le sostanze che possono essere adoperate per produrre dei cosmetici superano le 5.000 unità. Fra queste, ben 1.000 sono naturali o derivate da fonti naturali.

Questa rilevante differenza tra le due cifre – 5.000 contro 1.000 – ci fa immediatamente capire che, salvo alcune eccezioni (quali, ad esempio gli olii per i massaggi, gli unguenti e le acque distillate aromatiche), non è normalmente possibile realizzare dei prodotti cosmetici di derivazione integralmente vegetale.

3) le formulazioni dei prodotti

Per quanto appena detto, ecco perché nel campo cosmetico sentiamo parlare di “formulati”, vale a dire di preparati che hanno necessariamente subito delle trasformazioni.

4) gli ingredienti specifici e i principi attivi

Per quanto semplici possano essere queste trasformazioni, e per quanto possano venire pubblicizzati i principi attivi e le sostanze di origine naturale in essi presenti, proprio come in tutti gli altri cosmetici, anche nei cosmetici naturali in commercio troveremo comunque degli emulsionanti, dei tensioattivi, dei conservanti, eccetera: un mix di sostanze di varia natura, spesso di sintesi.

È chiaro quindi che non basta accontentarsi della scritta “naturale” sull’etichetta, ma che é fondamentale leggere attentamente i contenuti dei vari prodotto quanto alle sostanze vegetali ed a quelle di sintesi, e cercare di capire se una di queste può essere potenzialmente dannosa per la nostra pelle.

5) gli ingredienti – naturali e non – presenti in molti prodotti definiti naturali

Comunque, nella migliore delle ipotesi,

  • molti dei cosmetici che vengono pubblicizzati come “naturali”, contengono al massimo il 10% di sostanze di origine vegetale non elaborate e non trasformate,
  • mentre tutto il resto è rappresentato da delle sostanze che derivano, queste si, dalla trasformazione dell’elemento vegetale originario, distribuite in dosi variabili.
  • Quindi, molto spesso il latinorum botanico che viene riportato sulle etichette, si riferisce a delle percentuali davvero irrisorie di sostanze naturali, mentre sono preponderanti i petrolati, i siliconi, gli etossilati, e via di seguito.

6) gli ingredienti dei prodotti di cosmesi naturale

Quanto ai loro contenuti, i prodotti di cosmesi naturale, sono invece formulati con delle sostanze di base sia vegetali che di derivazione vegetale, ma contengono anche delle dosi adeguate di sostanze funzionali vegetali in grado di garantire l’effetto promesso dalla pubblicità del prodotto.

7) la loro produzione

Inoltre, i prodotti di cosmesi naturale garantiscono ai consumatori che nella loro realizzazione non sono state utilizzate delle sostanze potenzialmente rischiose per la salute e per la tutela dell’ambiente ed anche che non sono stati effettuati del test sugli animali.

Tutto questo al fine di garantire effettivamente la conservazione della salute e dell’equilibrio della nostra pelle, che rappresentano la prima protezione del nostro corpo verso il mondo esterno.

8) i loro effetti collaterali

Mantenere la pelle sana ed idratata è lo scopo principale dell’uso di qualsiasi tipo di cosmetico, senza poi considerare anche tutti gli scopi collaterali (antirughe, anti macchie, effetto liftante).

Perché ciò sia possibile però, è necessario che le sostanze con cui la facciamo entrare in contatto, abbiano un rapporto benefici/rischi decisamente a favore del primo elemento.

I cosmetici che vengono certificati come naturali

I cosmetici che vengono certificati come naturali

crema naturale

Per essere sicuri di avere un prodotto di cosmesi naturale è bene acquistarne uno che sia certificato come tale.

Quindi occorre controllare l’esistenza di uno dei vari marchi di enti certificatori.

E ciò garanzia della “correttezza” del processo produttivo e del rispetto delle norme (sia nazionali che europee) nella la scelta e nell’utilizzo dei  vari ingredienti.

Bisogna poi fare una ulteriore distinzione tra vari tipi di cosmetici perché la certificazione del cosmetico naturale biologico impone dei rigorosi standard da dover rispettare.

la coltivazione delle piante (delle sostanze utilizzate)

In questo tipo di preparati infatti non possono venire impiegato dei pesticidi, dei coloranti artificiali, delle materie prime di origine animale o OGM.

Le piante utilizzate devono crescere in un ambiente che le protegga dalle sostanze nocive della coltivazione ‘tradizionale’.

La loro raccolta e la loro eventuale distillazione devono poi rispettare il naturale ciclo delle stagioni.

Le varie categorie di cosmetici naturali

Le varie categorie di cosmetici naturali

Prima di parlare più specificatamente delle  varie certificazioni, vediamo in quali grandi macro categorie possono essere classificati i cosmetici naturali. Li si possono infatti distinguere in,

cosmetici naturali certificati

Si tratta di quei cosmetici che, dopo aver superato test e verifiche sulla provenienza biologica degli ingredienti, hanno ottenuto la certificazione da un ente riconosciuto, che attesta l’effettiva “naturalezza” del cosmetico.

cosmetici naturali ecologici con estratti vegetali

Si tratta di quei cosmetici che, pur non avendo la certificazione di cui abbiamo appena parlato, hanno seguito dei cicli produttivi rispettosi dell’ambiente.

cosmetici naturali misti

Sono dei prodotti a metà tra natura e sintesi di laboratorio.

Le diverse certificazioni dei cosmetici naturali

Le diverse possibili certificazioni dei cosmetici naturali

Le diverse certificazione possono certificare / non certificare l’esistenza o meno di alcuni elementi, mentre altre possono/non possono certificarne altri. Vediamo le principali.

a livello europeo

L’ente europeo preposto a questo scopo è il Cosmos (Cosmetics Organic Standard) Si tratta dello standard unico europeo per le certificazioni dei prodotti cosmetici naturali.

E’ un disciplinare molto rigido, che prevede i primi due livelli di classificazione appena illustrati, e che trascura completamente il terzo (vale a dire che non classifica  i cosmetici che contengano prodotti di sintesi).

Se decidete di acquistare dei cosmetici naturale in qualsiasi stato membro dell’Unione Europea, assicuratevi che presenti sulla confezione il logo di Cosmos.

in Italia

In Italia i prodotti di bellezza possono sono certificati

  • dall’ ICEA (Istituto per la Certificazione Etica e Ambientale),
  • oppure dal CCPB (Consorzio per il Controllo dei Prodotti Biologici), riconosciuto dal Ministero dell’Agricoltura.
  • Ci sono alcuni prodotti che riportano anche la sigla AIAB, l’associazione dell’agricoltura biologica che garantisce l’assenza di OGM all’interno del prodotto e applica numerose restrizioni per l’uso di sostanze chimiche.

E’ importante saper riconoscere i loghi di questi enti certificativi, perché ci aiutano a scegliere il prodotto veramente naturale e privo di sostanze chimiche dannose.

Consigli per la scelta del cosmetico

Consigli per la scelta del cosmetico

Una volta appurato che il cosmetico che desideriamo acquistare è garantito dalle giuste certificazioni, prima di aprire definitivamente i cordoni della borsa è bene:

conoscere bene la propria pelle

  • L’epidermide cambia con l’età e così le sue esigenze.
  • Prima di acquistare un cosmetico (ma ciò vale in linea generale) fate una visita specialistica, così avrete ben chiare quelle che sono le vostre reali necessità.

leggere quali sono i suoi ingredienti

Di norma le etichette riportano i principi attivi in ordine decrescente, quindi più in basso sarà indicata la sostanza naturale, minore sarà la sua percentuale all’interno del prodotto.

Una chicca:

  • i nomi in latino di solito indicano i componenti naturali del prodotto,
  • mentre i nomi scritti in inglese si riferiscono ai componenti di sintesi.

fare una prova

  • Se possibile, prima di acquistare un prodotto provatelo magari chiedendo un campionicino o partendo da una confezione più piccola dello stesso prodotto.
  • E bene comunque iniziare con confezioni risparmio perché, se il prodotto non dà il risultato sperato, avrete buttato via soldi inutilmente.

lasciarsi tentare dal suo profumo

  • Annusate la fragranza del prodotto che volete acquistare.
  • Alcuni studi hanno dimostrano che se il profumo di un cosmetico piace molto, si tenderà ad utilizzarlo con più costanza e quindi darà gli effetti desiderati in breve tempo.
Alcuni marchi e prodotti naturali presenti in Italia

Alcuni marchi e prodotti naturali presenti in Italia

Cosmofarma

bivera

Azienda presente sul nostro territori dal 1974 che opera sia nel mercato nazionale che in quello internazionale.

Produce e vende articoli per capelli e dell’igiene personale:

  • shampoo
  • condizionanti
  • bagnoschiuma
  • sapone liquido
  • specialità tricologiche
  • prodotti per bambini
  • cosmetici per viso e corpo
  • formule eco-bio

La linea di prodotti Biovera, è una linea di prodotti bio–ecologici con componenti naturali di alta qualità ed estratti vegetali da agricoltura biologica.

Biofficina Toscana

Biofficina Toscana è una giovane azienda italiana che produce e vende detergenti, prodotti per i capelli, prodotti per il viso, acque e prodotti per la casa. L’azienda è estremamente trasparente per quanto riguarda le linee guida che segue nella scelta dei prodotti, che devono:

  • seguire il disciplinare Aiab per la certificazione dei cosmetici naturali ecobiologici (quindi non devono contenere PEG, parabeni, petrolatum, paraffina, SLS, SLES, siliconi, OGM o coloranti artificiali)
  • superare test clinici, dermatologici (presso un ente terzo) e allergologici (a nichel, colbato e cromo, in alcuni casi)
  • essere realizzati con estratti di piante coltivate in Toscana e prodotti in laboratori locali specializzati nella produzione di cosmetici ecobiologici certificati
  • natualmente profumati
  • a basso impatto ambientale
  • certificati da Icea-Lav per l’adesione allo Standard internazionale “Stop ai test su animali”

E’ davvero difficile trovare ditte che si prefiggono di mantenere degli standard così elevati, e siamo contenti che si tratti di una realtà italiana.

Sorgente Natura

sorgente natura

Completiamo la nostra breve rassegna su alcune delle marche e dei prodotti cosmetici naturali made in Italy presentando non un produttore, ma un ecommerce presso il quale è possibile acquistare diversi cosmetici naturali Italiani di una miride di produttori: Sorgentenatura.it.

In particolare su Sorgentenatura.it è possibile acquistare:

  • cosmetici certificati “Cosmesi Biologica AIAB“, ovvero cosmetici realizzati con prodotti a basso impatto ambientale ed in grado di tutelare la salute del consumatore.
  • cosmetici contraddistinti da logo della “Eco Bio Cosmesi“, ovvero prodotti caratterizzati dall’utilizzo di materie prime da agricoltura biologica o da raccolta spontanea.
***

Ora Segreti del fitness ha una sua newsletter

Per riceverla una volta alla settimana, scrivi qui sotto il tuo indirizzo email e poi schiaccia il bottone
ì
Ti potrebbe anche interessare