conta calorie

La conta delle calorie: strumenti e metodi per tenere sotto controllo l’apporto calorico

0 Condivisioni
0
0
0
Le calorie degli alimenti

Le calorie degli alimenti

Indipendentemente dal fatto che abbiano, o che non abbiano, un’etichetta indicante i loro valori nutrizionali, tutti gli alimenti ci forniscono delle calorie le quali, detto in parole semplici, sono la quantità di energia che questi contengono (in termodinamica, la caloria è definita come l’unità di misura dell’energia).

Quando noi conosciamo quante sono le calorie che assumiamo ogni giorno tramite l’alimentazione ci é anche più facile tenere sotto controllo nostro peso.

In questo senso, uno dei modi più semplici per tener traccia costantemente dell’apporto calorico è di affidarci ad un contatore di calorie: a tal fine si può utilizzare sia un’app sul telefono o sul computer, sia semplicemente un block notes.

Se non abbiamo la costanza di utilizzare ogni giorno il contatore, per sapere se stiamo raggiungendo gli obiettivi calorici giornalieri che ci siamo prefissi, è una buona cosa utilizzarlo almeno un o due volte a settimana.

Questo fatto non solo ci consente di tenere sotto controllo le calorie, ma ci aiuta a sviluppare una sensibilità circa le calorie che giornalmente assumiamo. Dopotutto, la conoscenza è potere.

E’ bene iniziare controllando sulle etichette degli alimenti che consumiamo abitualmente, quali sono le loro calorie. Con un telefonino a portata di mano, possiamo poi:

  • attraverso Google, cercarle online;
  • scansionare con delle apposite applicazioni il loro codice a barre per individuarne l’etichetta con i suoi valori nutrizionali.

Oltre alle calorie, le etichette dei vari prodotti oggi in commercio ci forniscono anche delle preziose informazioni sugli ingredienti dei vari alimenti: perciò è fondamentale anche saperle leggerle.

Quante calorie occorrerebbe assumere

Quante calorie occorrerebbe assumere

Conoscere le calorie che introduciamo nel nostro organismo ci è di poca utilità se non sappiamo quale è il numero di calorie a cui dovremmo puntare per perseguire i nostri obiettivi in termini di peso.

Non si tratta di un numero fisso: cambia di persona in persona, in base all’età, il genere, le attività svolte nell’arco della giornata. Non è – in altre parole – sempre applicabile a tutti la “classica dieta a 2.000 calorie” di cui spesso si sente parlare.

Ma allora, quante calorie – in quanto persone “uniche” – noi dovremmo assumere? Per scoprirlo, basta inserire i nostri dati in un calcolatore giornaliero di calorie come quello che noi abbiamo realizzato.

Le calorie dei vari alimenti

Quante sono le calorie, dei carboidrati, delle proteine, dei grassi e dell’alcol?

Alcuni alimenti contengono più calorie di altri, e spesso queste sono legate ai loro contenuti di macronutrienti.

Gli alimenti che noi consumiamo contengonoin diverse percentuali, dei carboidrati, delle proteine, e​ dei grassi, ed ognuno di questi elementi ci porta un diverso numero di calorie:

  • I carboidrati ci forniscono 4 calorie per grammo,
  • Le proteine ​ci ​forniscono 4 calorie per grammo,
  • I grassi ci forniscono 9 calorie per grammo.
Le migliori fonti di calorie

Quali sono le migliori “fonti di calorie” per la nostra dieta?

Ha una qualche importanza la “provenienza” delle calorie che assumiamo? È preferibile ottenere la maggior parte di calorie dalle proteine, ​​oppure dai carboidrati?

Questo è un argomento su cui si dibatte spesso. La risposta è semplice: quando si tratta di numeri, le calorie di un alimento equivalgono alle calorie di un’altro alimento. Una caloria è solo una caloria.

Tuttavia le diverse fonti da cui le assumiamo possono influire sul come queste vengono processate dal nostro organismo corpo, sul nostro senso di sazietà, e così via.

In linea di massima, per avere i maggiori benefici è opportuno dare la preferenza ad una dieta salutare ed equilibrata ricca di frutta e di verdura, di cereali integrali e di proteine ​​magre.

Validità dati etichette dei prodotti

Quale validità hanno le etichette coi valori nutrizionali dei vari prodotti?

E’ facilmente intuibile che i numeri che noi leggiamo sulle etichette sono in realtà solo delle stime.

Ad ogni modo in Italia c’é una legge (dettata dal Regolamento (UE) n. 1169/2011) che punisce le aziende che danno informazioni sbagliate con sanzioni che vanno fino a 150 mila euro. [1]

***

Ora Segreti del fitness ha una sua newsletter

Per riceverla una volta alla settimana, scrivi qui sotto il tuo indirizzo email e poi schiaccia il bottone
ì
Ti potrebbe anche interessare