Perdita di peso

Come dimagrire e snellire le cosce

Non è sempre facile dimagrire e snellire le cosce: occorre pazienza, costanza, e determinazione.
Ecco comunque alcuni consigli utili allo scopo.
dimagrire le gambe esercizi

Il problema delle cosce troppo grosse

Le cosce sono quella parte del nostro corpo – rivestita da una parte più o meno abbondante di tessuto adiposo – che si trova di sopra delle ginocchia delle gambe.

il sogno di tutte le donne, indipendentemente dalla loro età e dalla loro struttura fisica, è di avere gambe e cosce snelle e ben proporzionate.

Quando sono troppo grosse costituiscono un problema estetico per nulla irrilevante, anche se è molto comune. Infatti

  • sono senza dubbio antiestetiche;
  • non sono gradevoli quando si è in spiaggia;
  • non ci consentono loro di indossare con serenità alcuni capi di abbigliamento particolari, come le minigonne, gli shorts o i pantaloni molto aderenti;
  • possono compromettere l’armonia di un fisico che anche quando non è in sovrappeso, viene “penalizzato” dall’accumulo di adipe, e spesso anche da un accumulo di liquidi, proprio in questa zona.

Per cercare di dimagrire le cosce e per avere conseguentemente una figura più snella e proporzionata, occorre tenere sotto controllo diverse cose.

Occorre in particolare curare con attenzione l’alimentazione e cercare di tenere sotto controllo anche altri fattori importanti, come possono essere la ritenzione idrica, e la cellulite.

E comunque -se si vuole arrivare ad avere i migliori risultati possibili- è consigliabile rivolgersi ad uno specialista che sia in grado di valutare correttamente l’indice di massa corporea, e di dare le giuste indicazioni per ridurre la circonferenza delle cosce senza compromettere le proporzioni del corpo.

Si tratta di adipe, o di ritenzione idrica ?

Per sapere se il problema delle cosce grosse dipenda da depositi adiposi o se dipenda invece da un accumulo di liquidi, è necessario fare degli appositi dei test per conoscere per prima cosa qual’é il proprio indice di massa corporea.

A tale scopo è bene rivolgersi ad un nutrizionista che sia in grado di effettuare questo tipo di test e di stabilire se le gambe siano troppo appesantite a causa di un deposito di grasso od a causa di un problema di ritenzione idrica.

In base ai risultati che emergeranno occorrerà (eventualmente) rivedere il proprio stile di vita, che deve essere comunque equilibrato, salutare e corretto.

Lo stile di vita

Ad una dieta semplice e naturale deve anche affiancarsi,

  • un moderato esercizio fisico con lunghe e frequenti camminate,
  • un’idratazione con almeno due litri di acqua al giorno
  • alimenti freschi e privi di conservanti:, la frutta e le verdure di stagione, i cereali integrali.

Vanno evitati invece gli alcolici, il fumo e gli eccessi di zuccheri e di grassi.

Uno stile di vita corretto costituisce sempre la base di partenza per migliorare la propria forma fisica e per raggiungere gli obiettivi prefissati.

La dieta: cosa si, e cosa no

Come si è appena detto, il fatto di prestare un’attenzione particolare all’alimentazione, favorisce la perdita di peso e giova ad avere una figura proporzionata ed armoniosa. Cosce comprese.

E’ necessario prima eliminare totalmente i prodotti conservati e quelli ricchi di grassi, i carboidrati raffinati, il vino e gli alcoolici, i dolci ed i prodotti troppo salati.

I cibi da privilegiare sono invece la verdura e la frutta fresca di stagione, le carni bianche, il pesce, i latticini magri e leggeri.

Il sale deve essere limitato, dato che favorisce la ritenzione dei liquidi: mentre per ottenere un effetto diuretico e disintossicante naturale, sono ideali i centrifugati di verdura e il tè verde.

Se il problema più rilevante è dovuto al sovrappeso, occorre seguire una dieta calibrata che sia predisposta da uno specialista, che consista -indicativamente- in due pasti principali al giorno e tre spuntini, evitando di mangiucchiare la sera, e privilegiando le ore del giorno per assumere i carboidrati.

E raccomandabile evitare le diete fai da te e i consigli delle amiche: per raggiungere un risultato apprezzabile è invece necessario ricorrere alla consulenza di un esperto.

Non solo con la dieta, ma anche con i “giusti” esercizi fisici

Per snellire le cosce, una dieta disintossicante ed equilibrata è l’ideale, ma è necessario anche tonificare la muscolatura con una serie di esercizi fisici finalizzati a far lavorare questa parte del corpo.

Le attività fisiche che coinvolgono maggiormente le cosce, ma anche le gambe e i glutei sono,

  • la danza,
  • il pattinaggio,
  • il ciclismo,
  • la corsa,
  • l’acquagym.

Per ottenere dei buoni risultati è necessario dedicarsi all’attività preferita almeno per una quarantina di minuti a giorni alterni.

Tuttavia, se manca il tempo o la volontà, non è assolutamente necessario impegnarsi in lunghi corsi e in lezioni difficili.

Esistono infatti tante occasioni utili a migliorare la forma fisica e tonificare cosce e glutei.

  • La bicicletta, prima di tutto: sia una bici tradizionale che una cyclette ci permettono di tonificare con efficacia i muscoli delle gambe,
  • Oppure praticando il classico esercizio a corpo libero: stando sdraiati a terra e “pedalando” per almeno una cinquantina di volte consecutive.

Altri tipici esercizi utili alle gambe, alle cosce ed ai glutei sono,

  • gli affondi,
  • gli squat,
  • i piegamenti sulle gambe e l’apertura a forbice, sdraiandosi sul fianco e sollevando la gamba verso l’alto per una trentina di volte.

Si tratta ovviamente di suggerimenti puramente indicativi: la soluzione migliore per evitare problemi alle articolazioni e per ottenere i maggiori benefici, è di frequentare una palestra e farsi indicare dal trainer un allenamento personalizzato.

I diversi trattamenti estetici e cosmetici

Oltre che con la dieta e  con l’attività fisica, si può perfezionare ulteriormente il risultato con qualche trattamento specifico per contrastare gli effetti della cellulite e della ritenzione di liquidi.

Il massaggio, se eseguito professionalmente, stimola la circolazione e favorisce il drenaggio.

I fanghi rappresentano un ottimo rimedio per la cellulite e per la ritenzione idrica.

Il linfodrenaggio, praticato correttamente e da un operatore esperto e professionale, garantisce degli ottimi risultati in relazione ai ristagni idrici ed alla cellulite: è però opportuno parlarne preventivamente con il proprio medico di fiducia, poiché in alcuni casi questo trattamento può essere controindicato.

Le creme: anche per quanto riguarda le creme con effetto rassodante e anticellulite che si trovano in commercio, queste possono essere di aiuto nel mantenere la pelle tonica ed elastica, ma è bene non abusarne e utilizzarle a periodi alterni.

In ogni caso, non esistono dei prodotti o dei metodi miracolosi per dimagrire le cosce e per ottenere delle gambe perfette: l’elemento essenziale è la costanza, sia nell’esercizio fisico che nelle abitudini alimentari.

Occorre poi considerare che sono necessari anche tempo e pazienza.

About author

Web content writer / copywriter italiana. Scrive contenuti, articoli, comunicati stampa e testi di diverso genere. Inoltre realizza flyers, brochure, cartoline, loghi e materiale pubblicitario.
Related posts
Perdita di peso

Ormoni femminili: come gli squilibri ormonali portano ad accumuli di grasso, e cosa fare

Perdita di peso

La conta delle calorie: strumenti e metodi per tenere sotto controllo l'apporto calorico

Perdita di peso

Le proteine del siero di latte per dimagrire

Perdita di peso

Le mandorle, ci fanno ingrassare?

 

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.